attualita' posted by

BANCA ETRURIA: 25 MILIONI REGALATI A ZIO BOSCHI di Francesca Romana Fantetti

Allo zio di Maria Elena Boschi Banca Etruria ha dato 25 milioni, avete letto bene, 25 milioni di euro che non ha mai restituito. Nè nessuno gli ha chiesto di restituirli, a quanto pare. Questo fatto è tanto drammaticamente osceno ed inquietante quanto “parla” da sè.

Non solo ci racconta e dice cioè chiaramente l’interesse della nipote Maria Elena Boschi per Etruria banca di famiglia e delle sue non-regole in quel di Arezzo riguardo a non-controlli e non-giudici su dipendenti, amministratori e loro famigli, ma “parla” chiaramente riguardo, anche, le numerose balle e bugie raccontate a destra e a manca non solo da Maria Elena a cominciare al Parlamento in spregio delle istituzioni, ma da tutto e tutti i suoi, loro “contorni” afferenti alla famiglia Boschi, si pensi ad esempio a Roberto Rossi, il pubblico ministero prontamente divenuto, dopo il lavoro al governo Renzi, procuratore di Arezzo e alle sue balle e frottole dolose e gravi raccontate financo al Consiglio superiore della magistratura, che se le è bevute.

Grazie poi alla stampa anche il Csm è stato informato della triste ed amara verità. Rossi come Boschi raccontano così come hanno sempre raccontato un mare di bugie in spregio e avverso il Paese, dopo avere agito, chi dal governo illegittimo e chi dalla giustizia contro gli italiani. Ciò che ci “racconta” oltretutto questo mare di illiceità e reati, tutti questi comportamenti ed azioni scorrette perpetrate contro gli italiani, cioè contro non solo i disperati risparmiatori truffati e depredati ma contro noi tutti, “ utilizzati” strumentalmente dagli imbroglioni pubblici al governo e privatamente dalle banche per sè, per i propri sporchi interessi economici e politici, pubblici e privati; quello che ci dice e “racconta” questo mare di infamia nazionale sulla politica illegittima mai eletta e sulle banche come Etruria e Mps targate Pd e altre, è il collegamento stretto erroneo e nefasto, tra la politica e la non-economia fatta ed erogata dal sistema bancario viziato corrotto e colluso dentro cui si incistano delinquenti, che proprio grazie ai milioni regalati dalle banche sinistre e mai ovviamente restituiti perché nemmeno richiesti indietro, occupano la cosa pubblica senza averne nessun titolo e merito, nessuna competenza, come Renzi e Boschi. Da lì, dal governo illegittimo, Renzi ripaga e fa “funzionare” la macchina cioè la nostra pubblica amministrazione emettendo decreti Renzi-Boschi illegittimi e urgenti senza esserlo così come pone “ fiducie” che sono ricatti e minacce, intimidazioni contro tutti , al fine di fare passare provvedimenti pro Etruria ed Etrurii cioè Boschi e prime tessere Pd, e altri provvedimenti truffa in danno e contro gli italiani con i quali ripaga a chi di dovere il fatto di essere al governo rubato, contro ogni interesse possibile di qualunque italiano, contro gli italiani. Gli sconquassi e le migliaia di risparmiatori italiani cui Renzi e famiglia Boschi hanno ridotto a zero i conti e per i quali questi poveri gettati in disgrazia vengono mandati letteralmente in malora e si suicidano e si ammalano, sono una quisquilia a fronte dei magheggi e delle frodi alla base e che è la ragione della presenza ai governi illegittimi del Pd. Governi dove sono tuttora, in maniera illegittima tale e quale ai precedenti, con Gentiloni a connivente viziato servizio.

In altre parole la cosa pubblica è stata bistrattata vessata sfruttata da una massa di loschi figuri che sono tuttora sotto gli occhi di noi tutti e che in una situazione normale di funzionamento ordinario della democrazia e del voto italiani, non avrebbe potuto così come non avrebbe dovuto darsi. Le responsabilità, tutte ancora da fare valere gravemente, sono solidalmente in capo a chi ha consentito ed operato perché la democrazia italiana ed il nostro voto venisse eliminato, così come adesso è, tuttora impedito. Bisogna fare emergere efferatamente la Verità, contro tutti e nonostante tutto, costi quel che costi. L’Italia e gli italiani, noi tutti dobbiamo fare funzionare le regole che pur esistono e ci siamo dati nel e per fare l’interesse di noi tutti. Il nostro Paese deve liberarsi di imbroglioni e truffe, processare ladri e ladrocinii di banche e violazione della nostra democrazia, l’illegittimità politica. Gli strumenti ci sono, li abbiamo: bisogna solo farli funzionare non guardando in faccia a nessuno. Bisogna votare, avremmo dovuto votare già dall’ultimo governo Berlusconi. Si tenga presente che stare senza governi è di gran lunga meglio che avere parlamento e governi illegittimi e figuri, come è oggi, illegittimi bugiardi truffatori in danno e contro noi italiani. Oltretutto stare senza governo è un bel risparmio in tutti i sensi, altri Paesi hanno sperimentato ed il loro pil è cresciuto. Dobbiamo operare forsennatamente e caparbiamente per consentire a noi tutti di riordinare e ristabilire correttamente l’ordine delle nostre cose comuni , vale a dire di noi tutti, dei nostri interessi, economici e sociali comuni (politici quando avremo rimesso in ordine).


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog