attualita' posted by

Autogol di Twitter: banna la Veritas e fa volare lo scandalo Fauci

 

Sapete cos’è l’effetto Streisand? Si tratta di quel fenomeno mediatico per cui cancellando un’informazione o una fonte la si diffonde all’infinito. Questo è quello che è successo a Project Veritas che ha denunciato lo scandalo Fauci – Wuhan, e per questo motivo è stata bannata da Twitter. Una notizia che sarebbe passata in secondo piano a livello internazionale, sta veramente sconvolgendo il web e i social media.

DI cosa si tratta: Project Veritas, utilizzando il FOIA, la legge USA che obbliga a rendere pubblici i documenti degli enti federali, ha ottenuto, a suo dire, le prove per cui il NIH di Fauci avrebbe finanziato le ricerche di Wuhan sul “Guadagno di Funzione” dei virus, attraverso la Ecohealth Alliance, un’organizzazione intermedia che fa capo a Peter Daszak. Il problema per Fauci è che lui, in un’audizione pubblica al Senato, davanti alla specifica domanda del Senatore Rand Paul, ha negato seccamente, e con modi anche poco garbati, questa accusa. Il “Guadagno di Funzione”” non è altro che il potenziamento di un virus, ibridandolo e innestandogli delle caratteristiche che lo “Migliorano”, rendendolo più infettivo, e per questo sono ricerche bandite in molti stati.

Project Veritas aveva già però trovato circa un mese fa, (ne parlò il Telegraph e ne abbiamo parlato qui) dei documenti secondo i quali Ecohealth Alliance aveva cercato finanziamenti dal DARPA, l’ente di ricerca della difesa USA, proprio per compiere queste ricerche, e la DARPA, le aveva precisamente definite come “Ricerche sul Guadagno di Funzione”. La DARPA, un ente militare, aveva rifiutato il finanziamento ritenendo la ricerca troppo pericolosa. Ora Project Veritas avrebbe trovato sia documenti ufficiali, tramite FOIA, sia testimonianze dirette, che confermano la richiesta fatta al DARPA, e che precisano che quello che stava conseguendo EcoHealth Alliance era proprio un aumento di funzione. Fauci ha sempre negato questo punto, che invece verrebbe ufficialmente confermato.  Tutto questo è stato concentrato in un video:

Se così fosse Fauci avrebbe compiuto un grave reato mentendo davanti a una commissione del Senato, reato per il quale negli USA, che non scherzano su queste cose, si va in galera senza passare dal via.

La notizia era in gran parte già nota e forse sarebbe passata sotto tono se Twitter non avesse, senza preavviso, cancellato l’account di Project Veritas dopo la  pubblicazione del video. Questo ha causato l’esplosione della notizia, anche perchè con un account Telegram da 660 mila iscritti, Twitter diventa quasi superfluo.

La società che fu di Jack Dorsey usa ormai censurare un po’ troppo, praticamente facendo fuggire gli utenti con questo comportamento. Tra l’altro le notizie di Project Veritas erano già note, anche se non ufficialmente confermate. Fare però i censori pro Fauci però non porta bene, soprattutto se si è investito nel social media, come mostra chiaramente l’andamento semestrale del titolo, che ha perso il 41,88% del proprio valore.

Un social media che selezioni le notizie e cancelli quelle che ritiene scomode tradisce la propria funzione, un po’ come un’automobile che si rifiutasse di portarvi dove volete voi, ma vi portasse solo dove vuole lei. Gli azionisti evidentemente se ne stanno accorgendo. Con la censura Twitter penserà di essere stata furba, ma ha solo danneggiato se stesso favorendo la diffusione della notizia che voleva cancellare. L’effetto “Streisand” è micidiale e il video di Project Veritas ha raggiunto quasi 1,4 milioni di visualizzazioni.

 

 

 

 

 

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!

PayPal