attualita' posted by

ATTENTATO A PENSACOLA: QUANDO GLI USA IMPORTANO I TERRORISTI

 

Il 6 dicembre vi è stato un tragico attentato alla famosa Base Aerea della Marina USA di Pensacola , in Florida. In un duro scontro con un presunto terrorista sono morti tre militari USA. Un fatto che è stato notato anche da Trump che ha twittato a proposito.

Un tristissimo caso, ma cosa lo rende particolare rispetto ad altri precedenti attentati, già successi negli USA o in altri paesi del mondo. Un elemento semplice ed essenziale: l’attentatore era un Saudita invitato negli USA a frequentare la scuola di volo militare.

 

Mohammed Saeed Alshamrani, colui che ha scatenato questa sparatoria di cui si sospetta fortemente la finalità terroristica, era un saudita che si trovava alla base di Pensacola come militare, per addestrarsi al volo. Se pensiamo che questo signore sarebbe diventato, un giorno, un pilota militare, con in mano un’arma letale su larga scala e che, durante l’addestramento , avrebbe sicuramente pilotato aerei militari, dovrebbe farci venire i brividi per i danni che si sarebbero potuti produrre.

Questo dovrebbe richiamare l’attenzione sulla selezione dei personaggi che prendono parte a questi programmi di scambio e di addestramento. Dispiace dirlo, ma non tutti gli alleati sono uguali, non tutte le persone sono uguali, ma alcuni, anche se teoricamente alleati, sono più pericolosi deglialtri.

Tornano in mente gli attentatori del 11 settembre 2001,quando furono proprio dei sauditi che avevano affrontato un programma di addestramento per piloti a guidare gli aerei contro le torri gemelle. La storia non insegna nulla…

 

 

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi