attualita' posted by

Generale rifiuta di sottoporre i suoi soldati all’obbligo vaccinale di Biden

Il generale di brigata Thomas Mancino ha reso noti  ai soldati  della Guardia Nazionale in Oklahoma. ai suoi ordini,  che possono ignorare l’ordine di vaccinarsi contro il Covid-19, emesso  dal Dipartimento della Difesa, senza ripercussioni.
Mancino ha pubblicato il suo promemoria liberista questa settimana poco dopo essere stato nominato alla sua posizione di aiutante generale delle truppe della Guardia Nazionale dal governatore Kevin Stitt, un repubblicano che in precedenza ha fatto saltare il mandato del vaccino per il personale militare. Ora il generale ha 10 mila uomini ai suoi ordini.

Il promemoria del nuovo comandante della Guardia Nazionale dell’Oklahoma è stato riportato per la prima volta da The Oklahoman venerdì. Afferma che “non sarà intrapresa alcuna azione amministrativa o legale punitiva” contro i soldati che si sono rifiutati di farsi vaccinare.

Questo non è che l’ennesimo ostacolo per gli ordini vaccinali emessi dal presidente Biden e che riguardano militari, dipendenti pubblici e privati delle aziende con più di 100 dipendenti. Quest’ultimo obbligo è stato bloccato da una corte federale, mentre per i dipendenti pubblici fioccano le richieste di esenzione per motivi religiosi o di salute.

Attualmente 8.500 militari  dell’Aeronautica in servizio attivo non rispettano la scadenza del mandato di vaccinazione mentre migliaia cercano esenzioni religiose
Il tenente colonnello Geoff Legler, portavoce della Guardia nazionale dell’Oklahoma, ha spiegato che la lettera di Mancino consente alle truppe della Guardia nazionale di continuare a servire il loro stato senza la “paura” di perdere le proprie qualifiche.  Questi soldati però potrebbero avere dei problemi se dovessero frequentare servizi  federali, come ad esempio corsi o scuole di guerra.

La “protezione” fornita dal memorandum, ha detto Legler, funziona solo “quando si trovano all’interno dei confini dello stato”.

In  teoria le truppe della Guardia Nazionale dovrebbero essere completamente vaccinate entro giugno del prossimo anno. Un “alto funzionario” della Guardia in Oklahoma ha dichiarato al Washington Post che un recente sondaggio ha indicato come  il 13% delle truppe non era disposto a ricevere il vaccino.

Ricordiamo che negli USA la Guardia Nazionale ricade esclusivamente sotto il controllo dei singoli stati, non del governo federale, anche se può essere richiesto loro di intervenire in aiuto all’esercito degli USA. La decisione dell’Oklahoma rischia di essere l’esempio per altri governatori, generando una pericolosa frattura nei militari USA.

L’esercito federale non ha intenzione di rivedere i propri obblighi nell’ottica di queste esenzioni.

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!

PayPal