attualita' posted by

1,3 MILIARDI PER LE BANCHE: LA BCE INONDA LE BANCHE DI LIQUIDITA’ AL -1%

Anche se la cosa passa inosservata nel mezzo del mare di liquidità infuso tramite i vari QE, ieri la BCE ha reso pubblici i risultati delle operazioni di finanziamento del sistema bancario, il TLTRO III, la terza fase della Targeted Longer Term Refinancing Operation), ed i risultati sono stati molto interessanti.

In totale sono stati distribuiti 1,3 miliardi di euro a 742 istituti bancari. I tassi di interesse sono -1%  per il primo anno e -0,5% per il secondo e terzo anno. quindi la BCE sta pagando le banche per prendere i soldi in prestito. Cosa ne fanno di questi soldi le banche?

  • quelle straniere fanno del sano Carry Trade, cioè comprano titoli di stato italiani , con rendimento positivo, utilizzando i fondi della BCE;
  • quelle italiane avrebbero convenienza a dare i famosi prestiti garantiti dallo stato al 0,6%  0,7%, guadagnando un sicuro 1,7% il primo anno ed un 1,2% il secondo ed il terzo. Un buon ritorno, in un momento di incertezza, se le banche italiane non fossero troppo avide…

In realtà le banche hanno utilizzato questi 1,3 miliardi del TLTRO III anche per sostituire i precedenti prestiti, scaduti, del TLTRO II e LTRO a scadenza settimanale. Per la precisione 550 miliardi sono stati nuova liquidità, mentre 760 sono sostituzione di altri prestiti pregressi.

La posizione finanziaria della BCE nei confronti del sistema bancario è ai massimi, con un totale di oltre 1,5 miliardi. Siamo ad un 40% al di sopra degli ultimi picchi, risalente al 2012, quando eravamo ancora in piena crisi del debito e si pensava che l’euro potesse saltare.

Ora siamo al 40% al di sopra di quel momento. Questo vi dà un’idea di quanto la crisi sia difficile, e quanto questa porterà distruzione nel sistema economico.


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Seguici:

RSS Feed