attualita' posted by

10 mila euro di risarcimento per ogni vaccinato Astra Zeneca under 60. Un’iniziativa che farà discutere

Il Codacons lanciato un’iniziativa che rischia di avere delle ricadute, oggettive e polemiche, molto forti e che parte dal recente caso della morte della giovane Camilla Canepa, morta a seguito dell’inoculazione del vaccino Astra Zeneca, ed a seguito del fatto che si è proceduto alle vaccinazioni anche di giovani con Astra Zeneca-Vaxevia, anche se questo da tempo era consigliato solo agli ultra sessantenni. . vediamo un po’ cosa dice il loro sito:

L’Associazione, pur favorevole ovviamente alla campagna vaccinale per ridurre l’impatto della pandemia Covid-19, ha deciso di intervenire a tutela dei cittadini italiani. Per questo, ha deciso di procedere su due piani distinti.

1) Sul caso della morte di Camilla Canepa, deceduta dopo aver ricevuto la prima dose di vaccino AstraZeneca, abbiamo presentato un esposto alla Procura della Repubblica di Genovachiedendo di iscrivere nel registro degli indagati il Ministro della Salute Roberto Speranza, il Commissario Francesco Paolo Figliuolo e la Asl competente (tutta la ASL? solo il presidente?).

2) Inoltre, mettiamo a disposizione dei cittadini interessati una diffida per chiedere il risarcimento del danno, che contempla tre diverse fattispecie:

a) Il risarcimento del danno non patrimoniale causato dalla paura di ammalarsi per avere ricevuto la somministrazione del vaccino Astrazeneca autorizzato dalle competenti autorità Italiane: trattasi di danno ormai riconosciuto dalla Giurisprudenza da svariati anni in particolare a seguito del noto “caso Seveso” del 1976 (ove il danno morale lamentato da soggetti che provino in concreto di avere subito un turbamento psichico di natura transitoria a causa dell’esposizione a sostanze inquinanti è stato riconosciuto risarcibile autonomamente, anche in mancanza di una lesione all’integrità psico-fisica accertata o di altro evento produttivo di danno patrimoniale – Cassazione n. 2515 del 21 febbraio 2002).  Tale danno potrà forfettariamente quantificarsi nella misura di euro 10.000.

b) Il risarcimento del danno non patrimoniale-biologico, danno permanente o temporaneo, anche in termini di danno differenziale, riportato per essere stato sottoposto alla vaccinazione Astrazeneca, con riserva di indicazione e quantificazione specifica.

c) L’indennizzo previsto dalla Legge 201/92 a carico dello Stato per essere stato sottoposto a vaccinazione da cui è derivala la menomazione psicofisica permanente da valutarsi e quantificarsi nel prosieguo (da indicare qualora sussistente).

Chi colesse aderire trova il modulo da completare a questo link.

Quindi, forfettariamente, il Codacons valuta di chiedere un rimborso legato ai danni per aver avuto timore legato alla vaccinazione con Astra Zeneca a cui aggiungere altri eventuali danni, oltre all’inchiesta penale su Speranza, Figliuolo e la ASL di competenza, anche se non è indicato chi sarebbe il responsabile. Una iniziativa che, come abbiamo detto, farà sicuramente rumore. Comunque qualcuno dovrà prima o poi dirci chi ha pensato di usare Astra Zeneca sui diciottenni e sui ventenni, o proprio chi ha deciso di vaccinarli.


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!

PayPal