analisi e studi posted by

I GRAVI ASPETTI DI CRITICITA’ DELLA RIFORMA COSTITUZIONALE. “FIGLI DESTITUENTI”, IL NUOVO LIBRO (e-book) di Giuseppe PALMA

 

Il 21 gennaio 2016 è uscito il mio nuovo libro (e-book):

Giuseppe PALMA

FIGLI DESTITUENTI

I gravi aspetti di criticità della RIFORMA COSTITUZIONALE”,

edito da Editrice GDS di Vaprio d’Adda (MI), 21 gennaio 2016

figli destituenti giuseppe palma copertina

e-book in vendita in tutte le librerie on-lineCosto: € 2,49

Chi volesse acquistare l’e-book dovrà scaricare gratuitamente sul proprio telefono, o tablet, un qualsiasi lettore e-book.

Qui di seguito indico il link di Amazon dal quale – tra gli altri – è possibile acquistare l’e-book:

N.B. L’acquisto effettuato tramite Amazon presuppone, per la lettura, la dotazione di un lettore e-book Kindle (scaricabile gratuitamente su telefonino o tablet).

ATTENZIONE! E’ possibile effettuare l’acquisto dell’e-book anche attraverso le seguenti ed ulteriori librerie digitali, senza la necessità di dotarsi di un lettore Kindle, essendo sufficiente un qualsiasi lettore e-book (tra i migliori lettori e-book gratuiti, facilmente scaricabili su telefonini e tablet, consiglio “Moon+Reader”):

Nei prossimi giorni l’e-book sarà disponibile e acquistabile anche in tutte le altre librerie digitali (tra le quali ibs.it), pertanto la lista di cui sopra sarà in costante aggiornamento.

Trattasi di una pubblicazione di diritto costituzionale attraverso la quale, a seguito di una breve premessa storico-giuridica e di un’esposizione del quadro generale della revisione costituzionale che la XVIIesima Legislatura sta portando a compimento, affronto nello specifico – e con metodo scientifico – quelli che sono i principali aspetti di criticità della riforma. Il testo sul quale ho svolto le mie analisi è quello approvato dal Parlamento al termine dell’intera fase di prima deliberazione (a dire il vero al Senato è già stato approvato il 20 gennaio 2016 anche in seconda deliberazione, a maggioranza assoluta), il cui contenuto è ormai definitivo nonostante manchi ancora l’approvazione in seconda deliberazione da parte della Camera dei deputati (il cui voto è previsto dopo l’11 aprile). Ciò premesso, in fase di seconda deliberazione le Camere possono solo approvare o respingere il testo senza potervi apportare più alcuna modifica (così come previsto dai regolamenti parlamentari).

Ciò detto, considerato che in seconda votazione il testo di revisione costituzionale non sarà approvato a maggioranza dei 2/3 dei componenti di ciascuna Camera (il Senato – come sopra precisato – lo ha già approvato in “seconda votazione” a maggioranza assoluta), lo stesso sarà sottoposto – ai sensi del secondo comma dell’art. 138 Cost. – a referendum popolare confermativo, il quale, Vi ricordo, non richiede un quorum minimo di votanti.

La mia sarà, da oggi fino al giorno del referendum, una battaglia pacifica in difesa della Costituzione, Madre non solo delle fonti del diritto ma soprattutto della libertà, della democrazia, dei diritti fondamentali e dell’equilibrio tra i poteri dello Stato.

Ciò premesso, va altresì precisato che non ho mai manifestato posizioni rigide sulla possibilità di una revisione della Parte Seconda della Costituzione, infatti nel 2013 scrivevo e pubblicavo un mio “progetto di revisione costituzionale” (http://storia.camera.it/bpr/faccette/*:*?aut=Palma%20Giuseppe) che – a differenza della riforma renziana – presentava un adeguato sistema di garanzie (pesi e contrappesi) del tutto assenti nel testo di revisione licenziato dal Parlamento nel corso di questa Legislatura.

L’invito che rivolgo a tutti voi è quello di recarvi numerosi alle urne e votare “NO” al referendum costituzionale che si terrà molto probabilmente nell’autunno 2016! I motivi di questo invito sono tutti dettagliatamente argomentati all’interno dell’e-book: uno su tutti il combinato disposto rappresentato dalla riforma costituzionale e dall’Italicum.

Non lasciatemi solo! Acquistando l’e-book contribuirete – in parte – a sostenere la mia battaglia in difesa della democrazia costituzionale.

P.S. Non è affatto un caso che la scelta dell’immagine di copertina di questo libro sia ricaduta sul dipinto “Morte di Giulio Cesare” di Vincenzo Camuccini (risalente al 1798): la morte di Cesare (avvenuta il 15 marzo del 44 a.C.) – quantomeno da un punto di vista storico, politico e simbolico – rappresenta il momento della fine della Repubblica (nonostante Cesare si fosse già proclamato dictator) e l’inizio del Principato (27 a.C.), seppur nella cornice – meramente formale – del mantenimento dell’istituzione collegiale del Senato. Oggi, con l’approvazione dell’Italicum – inserito nel quadro di questa riforma costituzionale -, si avrà certamente un passaggio sostanziale dalla forma repubblicana (formalmente mantenuta) ad una neofita forma di Principato, una sorta di “Principato 2.0”.

 

Dettagli della pubblicazione:

FIGLI DESTITUENTI di Giuseppe Palma

Titolo: FIGLI DESTITUENTI. I gravi aspetti di criticità della RIFORMA COSTITUZIONALE

Autore: Giuseppe PALMA

Editore: Editrice GDS di Vaprio d’Adda (MI)

Formato: e-book

Prefazione: Marco Mori

Data di pubblicazione: 21 gennaio 2016

Costo: € 2,49

ISBN 9788867824762

e-book in vendita in tutte le librerie on-line

P.S. In un paio di librerie digitali di cui sopra, nella descrizione dell’e-book, c’è un refuso: v’è scritto “XXVIIesima” anziché XVIIesima Legislatura. Trattasi di un refuso commesso al momento della registrazione, già in molti casi corretto su mia segnalazione. La dicitura corretta è: XVIIesima Legislatura. 

 

Giuseppe PALMA

avvocato giuseppe palma

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

16 Comments

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog