attualita' posted by

Zingaretti getta la maschera: ecco il pensiero più fascista di sempre (di Giuseppe Palma)

Ospite di Porta a Porta, Nicola Zingaretti – segretario del Partito Democratico – fa un’ammissione che, se l’avesse fatta Salvini o Berlusconi ai suoi tempi, sarebbe rimbalzata su tutti i giornali e talk show televisivi. Tre giorni di scioperi e manifestazioni “anti-fasciste” in tutta Italia. E invece, visto che l’ha fatta Zingaretti, tutti tacciono, tutti fanno finta di niente. Tanto si sa, se una sciocchezza proviene da sinistra, tutto è ammesso. Pd e sodali pretendono di detenere il fuoco sacro della verità.

Veniamo al dunque. Ecco la frase pronunciata dal segretario Dem che dovrebbe destare scalpore e sdegno in tutti gli uomini liberi: “Credo una cosa: forse, non so se mi sbaglio, ma credo di no, è’ la prima volta nella storia della democrazia italiana del dopoguerra, che c’è un movimento di massa contro le opposizioni, perché di solito i movimenti sono sempre contro chi gestisce il potere; e invece contro i valori, che sono alla base di leadership, che hanno fatto dell’odio la matrice di una identità […]”. VIDEO:

Ci sarà un motivo, caro Zingaretti, se è la prima volta che da 75 anni a questa parte – cioè dalla fine della guerra – non vi sia mai stato prima d’ora un movimento di protesta contro le opposizioni. In un sistema che voglia definirsi liberale (nell’accezione nobile del termine),  protestare contro le opposizioni rappresenta un CRIMINE contro le libertà democratiche. Esiste democrazia se si può protestare contro chi governa, non contro le opposizioni. Quelle a cui tu ti riferisci, caro Zingaretti – nel caso specifico alle proteste delle cosiddette Sardine contro il leader dell’opposizione-, sono pratiche tipiche dei regimi totalitari. E’ nell’Unione Sovietica – dalla cui ideologia comunista tu provieni – che si protestava (se non di peggio) contro le opposizioni, è in Corea del Nord che vi sono truppe governative che sedano con la violenza quei pochi ed occasionali tentativi di opposizione.

Lavandoti continuamente la bocca col fanatismo dell’ “anti-fascismo, tra l’altro in assenza di fascismo, hai finito per proliferare e diffondere proprio una forma subdola di fascismo, quello vero, quello che protesta contro le opposizioni e non contro chi governa.

In una democrazia, quantomeno in quelle mature e compiute, non può essere l’opposizione oggetto di contestazione. Come ebbe modo di affermare nell’Ottocento il poeta tedesco Heinrich Theodor Fontane,“tutto è disciplinato dalla legge dell’opposizione, che è anche una legge di compensazione”. Tirannico è dunque quello Stato in cui si manifesta contro le opposizioni e non contro chi governa.

Ma tutta questa farsa, questa continua presa in giro nei confronti dei cittadini italiani finirà non appena sarà data al popolo la possibilità di esprimersi in libere elezioni. E allora sarete spazzati via con un semplice tratto di matita.

Avv. Giuseppe Palma

***

(Ladri di democrazia. La crisi di governo più pazza del mondo. L’ultimo libro di Paolo Becchi e Giuseppe Palma, Giubilei Regnani editore, 2019: https://scenarieconomici.it/ladri-di-democrazia-la-crisi-di-governo-piu-pazza-del-mondo-lultimo-libro-di-p-becchi-e-g-palma-giubilei-regnani-editore/)

 

 

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


comments powered by Disqus

Seguici:

RSS Feed