attualita' posted by

Vincoli UE: la Francia abbandona l’Italia nella lotta per la modifica. Strada in salita per Draghi

Non nascondiamocelo: la terza, forse più importante, missione che ha portato Mario Draghi alla sua posizione attuale era quella di riuscire ad avere un ruolo attivo nella ridefinizione dei limiti di Maastricht, il famoso 3% deficit/ Pil ed il 60% Debito/PIL, e gli strumenti di tortura e applicazioni costituiti dal famoso Two Pack e Six Pack, cioè dall’insieme di norme che guida la formazione del bilancio dopo la crisi del debito del 2011. Una serie di norme costruite a uso e consumo di Bruxelles per impedire qualsiasi possibilità di crescita economia seria dei paesi mediterranei e fondamento del perenne ricatto a qualsiasi governo italiano.

Queste norme sono state sospese dal 2020 per il Covid per l’applicazione della cosiddetta “Clausola di salvaguardia”, ma ritornerà attiva dal 2023. Da più parti , soprattutto dai paesi del Mediterraneo, se ne richiedere la riforma,a me aspettative stanno peggiorando.

  • Prima di tutto otto paesi nordici, i cosiddetti “Austeri”; inclusi però le repubbliche baltiche, hanno firmato un documento in cui affermano di essere disponibili a una modifica, purché i nuovi limiti siano strettamente applicati.  questo significa imporre una politica di austerità permanente al nostro paese;
  • il futuro cancelliere tedesco Scholz, ancorché socialdemocratico, ha già affermato di essere favorevole ai vincoli di bilancio, perché “Una moneta unica richiede misure di bilancio comuni”. Un letto di Procuste , cioè uno strumento di tortura economica;
  • ora il ministro delle finanze francese Le Maire ha affermato, come riporta Giuslit, che non c’è “Nessuna fretta” nel riformare i vincoli di bilancio di Maastricht, nonostante lo stesso ministro affermi siano “Obsoleti e desueti”. Il fatto è che Le Maire può contare, politicamente, sull’appoggio della maggioranza “Moderata” della UE  e delle sue istituzioni che gli garantiranno la necessaria flessibilità in vista delle prossime elezioni.

Quindi Draghi si trova isolato, o quasi. Nonostante l’illogicità, politica ed economica, dei vincoli di bilancio questi difficilmente saranno modificati in modo sostanziale. Ciò porterà a un fallimento politico di qualsiasi maggioranza si venga a formare e alla disgrazia politica di ogni governante che non osi scrollarse di dosso il peso, oltre, ovviamente, a una tangibile decadenza del paese. Saranno tutti dei Cosimo III o dei Gian Gastone De’ Medici. Non sapete ci siano stati? Ecco, avete colto nel segno.

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!

PayPal