FAKE NEWS posted by

Il ragazzo di Torino costretto al suicidio dai bulli per il suo handicap era stato reso disabile da un vaccino (i vaccini NON sono innocui) : di chi la vera colpa?

Troppo spesso i media evidenziano solo una parte della realtà o addirittura ne tacciano le parti non di loro interesse: anche Bergoglio stigmatizzò tale deriva come fake news, ignobili atteggiamenti. Peccato che lo stesso Vaticano sia stato recentemente sorpreso – la scorsa settimana – a diffondere lei stessa fake news, nella fattispecie con il caso della lettera di Ratzinger corretta con il photoshop per evitare di dire alla gente la verità sulla missiva di un mese prima – e non inviata per l’anniversario dei 5 anni al Soglio Pontificio di Bergoglio – in cui il Papa Emerito non aveva voluto/potuto leggere gli undici volumetti Bergogliani che avrebbero dovuto garantire sulla profonda conoscenza della dottrina teologica dell’attuale Papa facente funzioni, di fatto confermando solo che Bergoglio aveva svolto studi di teologia ma senza la certezza che abbia assimilato il dovuto. Purtroppo anche questa notizia, la fake news dell’ufficio stampa vaticano, è stata taciuta da gran parte dei media mainstream (mi riferisco – prego verificare – al trio dell’informazione selettiva, Repubblica, La Stampa, Corriere della Sera, versioni online) ormai quasi una congiura contro la verità.

Ma l’argomento è un altro: nel caso il suicidio del giovane diciassettenne di Torino, suicidatosi “per colpa dei bulli”. Anche in tale caso la verità va meglio riportata, in modo completo e super partes. Tale giovane si è suicidato in quanto preso costantemente in giro dai compagni di scuola per il suo non riuscire a stare in piedi, cadeva, aveva convulsioni, insomma era handicappato. E tale handicap era stato causato – udite bene – dagli effetti collaterali di un vaccino. Ossia un vaccino lo aveva reso handiccapato, prima era perfettamente normale. Poi a seguito di tale handicap erano arrivate le derisioni dei vili compagni di scuola, fino all’epilogo.

Ora, agli atti pratici, di problemi – e relativi colpevoli – qui ce ne sono certamente due: il primo, per molti la vera causa del fatal gesto, il vaccino che ha causato l’handicap di Michele Ruffino, il diciassettenne finito poi suicida giù da un ponte di Alpignano. Il secondo, i vili bulli che lo hanno deriso spingendolo all’estremo gesto.

Sul secondo problema si è giustamente aperto un dibattito, i bulli che minano la coscienza delle persone più deboli sono una spina nel fianco della gioventù attuale. Sul primo problema, quello dei vaccini che ti possono rendere handicappato, nemmeno una parola. Vi sembra giusto? A me no, sinceramente…

Nel caso, come approfondimento sulla potenziale pericolosità dei vaccini,  mi sono limitato a prendere in considerazione alcune pagine visitate a caso su siti cd. “antivaccinisti” analizzate random; ne ho presa una a caso, più o meno sono tutte uguali. Ve la riporto sotto:

Si dice nel caso che i vaccini sono correlati “all’insorgere di gravi patologie come l’autismo, la sclerosi multipla e altre forme di disabilità”. Analizziamo la realtà delle cose. Sulla sclerosi multipla effettivamente è provato che un vaccino, quello sull’epatite B, sia stato correlato statisticamente con l’insorgenza di tale debilitante malattia in Francia, su base di dati ufficiali della Sanità francese (infatti il vaccino sull’epatite B oggi NON è obbligatorio in Francia a seguito di una presa di posizione ufficiale della magistratura transalpina che ne ha bloccato l’obbligatorietà anni fa, vedasi LINK). Stessa discorso per le “altre forme di disabilità“, non fosse altro prendendo in esame il caso del giovane di Torino che non stava più in piedi per colpa diretta degli effetti collaterali di un vaccino.

Che i vaccini possano avere effetti collaterali anche gravi – con una frequenza tutt’altro che remota – lo si sa da anni, è dimostrato ad esempio dai rapporti OSMED, di cui vi riportiamo come esempio quello del 2015.Non entro del merito della diatriba tra vaccinisti ed antivaccinisti su autismo ecc., mi limito a considerare che i vaccini non sono sicuri al 100% avendo effetti collaterali anche pesanti, anche mortali. Aggiungo per correttezza che mio figlio viene vaccinato solo in modo estremamente limitato (uno o due vaccini al massimo), per mia fortuna abbiamo le spalle sufficientemente larghe per prendere decisioni di questo tipo anche rispettando la legge.

In ultimo voglio rassicurare i lettori su una cosa: questo sito terrà sotto strettissimo controllo, utilizzando tutte le fonti di informazioni disponibili, attingendo anche a collaborazioni con stati esteri e pagando anche per servizi informativi esterni, con il fine di controllare che la ministra Beatrice Lorenzin che ha introdotto l’obbligatorietà di ben 10 vaccini in Italia non abbia interessi personali in antitesi al suo ruolo di garanzia ovvero venga in futuro cooptata – leggasi assunta, messa a libro paga ecc. – da parte dei centri di interesse internazionali legati al vaccini, lei e tutti i suoi sodali. Questa è una promessa. Nel caso evidenziassimo una futura consulenza, assunzione, rapporto economico tra Beatrice Lorenzin – che ricordo legata alla coalizione del PD – con tali interessi dei vaccinisti (produttori, enti sovranazionali ecc.), sarà nostra cura farvelo sapere, nel caso denunciando la cosa alle autorità competenti se ce ne saranno i termini.

Resta il fatto che è un atto dovuto presentare la triste realtà della morte di Michele di Torino nella sua interezza, senza tacerne ad arte una parte.

MD


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog