attualita' posted by

Un metallo ci indica che la crisi industriale è fra noi, ma non se ne andrà presto

 

C’è un metallo che è molto utilizzato in settori diversi fra di loro e che per questo è utilizzato spesso come indicatore dell’andamento delle attività produttive e industriali: il rame.

Il rame è presente nell’elettronica, nella meccanica, in varie leghe (pensiamo banalmente al bronzo), nelle tubature, in prodotti estremamente vari dalle automobili anche elettriche ai treni, alle linee elettriche, ai pannelli solari. Quest’ampissimo uso industriale ne fa un utilissimo indicatore dell’attività industriale: se la richiesta è ampia i prezzi si innalzano in attesa che l’offerta si adatti.

Il prezzo del rame è letteralmente precipitato nelle scorse settimane:

La caduta nel mese di maggio è stata tale da riportarlo al valore dell’agosto 2021, un segno che la domanda del metallo è precipitosamente calata a fronte, evidentemente, di un’attività di produzione industriale in riduzione.

Bisogna dire che siamo ben lontani ancora dai valori del 2019, ante covid, tralasciando la parentesi della pandemia

 

Perché il recente calo:

  • l’inflazione energetica alta riduce la capacità di acquisto dei privati e delle aziende, per cui, al di là di certi settori specifici, cadono consumi e investimenti;
  • lockdown in Cina e rottura delle catene logistiche collegate con l’Oriente vengono a ridurre la produzione industriale di molti beni, e quindi l’impiego del rame sia presso il paese produttore per eccellenza , la Cina, sia presso chi magari utilizza subcomponenti cinesi (noi);
  • comunque il conflitto ha portato alla contrazione della domanda di semilavorati  prodotti di investimento in vai paesi

Nello stesso tempo il fatto che i prezzi non si siano ancora normalizzati a valori simili a quelli ante covid, ma siano ancora superiori, indicano come l’attuale spinta stagflazionistica, cioè la bolla i domanda, non si sia ancora esaurita. Quindi la cii è iniziata, ma non ha ancora fatto sentire a pieno il proprio effetto.

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!

PayPal