attualita' posted by

TRUMP CONTROLLA L’ECONOMIA CINESE? Il rallentamento cinese difficile da controbilanciare

 

Il governo cinese sta potentemente spingendo sull’acceleratore sia con la dei forti contributi fiscali, sia nel settore auto , sia per gli investimenti. Accanto a questa spinta fiscale vi è stata una potente spinta monetaria, che possiamo vedere nell’indicatore Total Social Financing, che include la massa dei finanziamenti che corrono nell’economia cinese:

Questa massa di finanziamenti è venuto però essenzialmente dal settore pubblico, sia come finanziamenti diretti dello stato e delle autorità locali, sia come credito proveniente dalle banche ufficiali pubbliche, perchè  il sistema bancario privato non ufficiale, in realtà, ha chiuso i rubinetti.

La conseguenza di questa non desiderata stretta monetaria è che la massa monetaria M2, che include tutte le liquidità bancarie, sono cresciute a livelli bassissimi, fra i più bassi degli ultimi 20 anni.

La manifattura è in grande difficoltà, come conferma anche il valore del PMI cinese, che non riesce a risollevarsi dai minimi, e questo sta spostando gli investimenti dal settore della manifattura al settore immobiliare, alimentando l’ennesima bolla…

Il problema è che in realtà l’effetto della guerra commerciale per la Cina è stata molto più forte di quanto Xi Jinping voglia far vedere. Gli ultimi dati sull’export cinese sono stati ferali, con un -1,3% che però deriva da un potente -7,8% negli usa , con importazioni in contrazione dello 7,1%.  Qui di mostra la potenza economica degli USA, che sono potenti perchè comprano e consumano, ed il cliente a sempre ragione, anche a livello globale.

La guerra commerciale con gli USA può influenzare profondamente il tasso di sviluppo del PIL, attualmente, ad un valore minimo per la Cina del 6,2%. Se l’accordo dovesse fallire potremmo avere una caduta valutabile attorno allo 0,4% , con un taso di sviluppo del PIL del 5,8% che per la Cina è recessione… Se invece andasse a buon fine le cose migliorerebbero, con una crescita al 6,3%. Insomma l’economia cinese è nelle mani di Trump, e questa cosa non va assolutamente bene alla leadership cinese, ma l’evoluzione dell’economia verso i consumi interni non è ancora completata.

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi