Euro crisis posted by

Svalutescion parte seconda

Mercoledì 5 feb 2015;
esplodono a + 4.2% (dal +1.5% atteso) gli ordinativi alle fabbriche in Germania:
08:00 Ordinativi alle fabbriche Germania (Mensile) (Dic) 4,2% 1,5% -2,4%
ed è completamente all’opposto dello stesso dato relativo al mese di novembre:
Giovedì 8 Gennaio 2015
08:00 Ordinativi alle fabbriche Germania (Mensile) (Nov) -2,4% -0,7% 2,9%
(legenda: a sx Attuale, al centro Previsto, a dx Precedente)

Cosa è successo di così eclatante perchè in un mese la situazione si sia potuta capovolgere in modo così clamoroso?

Nulla di più semplice: in novembre il Q€ era lontano da divenire realtà, mentre in dicembre era oramai cosa certa: la mossa di Draghi, anche se ancora non svelava l’entità degli impieghi, avrebbe portato una sicura svalutazione monetaria nei confronti del dollaro USA e così la Germania ha messo istantaneamente in moto la sua potente macchina industriale, cominciando a produrre a tutto spiano essenzialmente prodotti per l’export.

Presto saranno disponibili anche i medesimi dati relativi all’Italia e mi aspetto grosso modo le stesse performance della Germania.

Quindi tutto bene e con il vento in poppa?
L’€uro-crisi è finita?
Riagganceremo finalmente una crescita degna di questo nome?

Per il mese di gennaio mi aspetto addirittura dati ancor migliori, poichè a dicembre si parlava di riacquisti di titoli di debito pubblico (Q€) per un importo pari a ca €600 miardi e invece Draghi, spiazzando un po’ tutti, ha quasi raddoppiato l’importo totale, pilotando così l’€uro a quota 1.15 sul dollaro (con un minimo di 1.11), il -17%  in un anno (min-max 52 settimane: 1.1098 – 1.3992) .

Sembra che adesso, di COLPO, tutti hanno SCOPERTO che un €uro più basso facilita l’export, ostacolando allo stesso tempo l’import (quello che vendi extra UE è più economico, mentre quello che compri da fuori EZ è più caro).
Ma non erano gli stessi che dicevano che la svalutazione della moneta è cosa brutta e cattiva?
Non sono gli stessi che hanno sempre tacciato l’Italia di scorrettezza poichè periodicamente svalutava la Lira per gli stessi suddetti motivi che oggi sembrano bellissimi e nobili?

Le cose miglioreranno per i comparti industriali dediti all’export: il nord Italia, quasi indistintamente, si avvantaggerà fortemente della “svalutescion” dell’€uro di celentaniana memoria, così come tutto il resto dell’€uro-pa a forte vocazione di export, a partire da Germania e Olanda, ma ciò non eviterà problemi che diverranno ancora più evidenti, oltre che all’interno di €Z, nelle diverse regioni degli stessi Paesi esportatori.

La Germania avrà un €uro ancora più competitivo e nei prossimi 2 anni distruggerà DEFINITIVAMENTE la U€, scavando un solco ancora più profondo con il resto di €uro-Zone.

Per quanto accadrà prossimamente, l’Italia potrebbe definitivamente spaccarsi in due:
da un lato un nord che riprende pian piano vigore e dall’altro un sud che sprofonda sempre più nella miseria e nell’oblio.

E anche in Germania potrebbe accadere qualcosa di simile, anche se in proporzione minore: diversi Land hanno poco da guadagnare da questa dinamica.

Come dice giustamente in quest’articolo (https://scenarieconomici.it/se-grecia-buttassimo-fuori-germania-antonio-maria-rinaldi/) il prof. Antonio M. Rinaldi, visto che non vi è altra possibilità, sarebbe giunta l’ora di accompagnare la Germania (e gli altri Pesi marco-centrici) fuori dalla U€ e dall’€uro.

Vi assicuro che basterebbe questo per riequilibrare le sorti del vecchio continente in un quinquennio.

Roberto Nardella


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


1

Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog