attualita' posted by

Spygate e Russiagate diventano investigazione criminale. Guai per Roma?

 

 

Lo Spygate-Russiagate, l’inchiesta del procuratore federale Barr e del procuratore Durham passa ad un livello superiore. Secondo fonti interne riportate da Foxnews il Dipartimento della Giustizia USA  ha deciso quindi di non procedere più solo a livello informativo, ma con un’inchiesta vera e propria che porterà a delle accuse ufficiali verso quelle persone che sono sospettate di aver deviato FBI e CIA a fine 2016 inizio 2017 per poter mettere in difficoltà Trump con false accuse di collusione con i russi. Tutto questo sarebbe successo dopo l’incontro con agenti dei servizi segreti italiani a Roma, durante i recenti viaggi nella nostra capitale. Passare ad indagine penale permette ora di emettere Sub-Poena, cioè mandati di comparizione a testimoniare.

Da quello che traspare Barr e Durham non avrebbero solo incontrato i vertici dei servizi segreti, ma anche, probabilmente, altri operativi. Una fonte del, attenzione, Ministero della giustizia italiano, avrebbe addirittura portato un nastro registrato dal famoso professor Mifsud, colui che è considerato la chiave allo Spygate-Russiagate, nel quale spiega perchè si sta nascondendo, chi lo minaccia e perchè chiede la protezione della polizia. Noi ci facciamo qualche domanda: perchè chiede la protezione del DoJ USA? Perchè non quello italiano? Oppure è , in realtà, già sotto tutela dei nostri servizi o della nostra polizia?

Sicuramente gli incontri hanno permesso di ottenere delle notizie molto interessanti, tanto che ora al centro del mirino delle inchieste di  Barr e Durham sono entrati anche John Brennan, ex direttore della CIA, l’ex direttore dell’agenzia di Intelligence Federale, James Clapper, ma l’obiettovo grosso è Comey, ex direttore della FBI. IN questo gioco di spie Mifsud entra perchè offrì, tramite Papadopoulos, un boccone avvelenato per Trump, il falso dossier con le intercettazioni sulla Clinton, mentre il motore delle cospirazioni era l’agente dell’FBI , Peter Strzok, che,  con la sua amante Lisa Page, avevano iniziato a far trapelare informazioni false sul coinvolgimento fra Trump ed i russi.

Tutti questi personaggi, Mifsud, Strzok, Page, insieme all’ex spia inglese Steele, sarebbero in cuore di una congiura per far cadere Trump, il tutto finanziato da fonti democratiche e con l’aiuto di servizi stranieri esterni. Sinora nel cuore del mirino vi erano i servizi inglesi, ma ora sono entrati quelli italiani dei tempi di Renzi-Gentiloni. Nel caso queste informazioni di Foxnews fossero confermate dalle indagini si potrebbe configurare una scena molto pericolosa per il governo italiano. Conte ha cambiato i vertici dei servizi segreti a maggio 2019 e ne ha sempre detenuto le responsabilità. Se fosse vero della registrazione di Mifsud e questa fosse stata passata dai nostri servizi vorrebbe dire o che i suoi uomini lo hanno mantenuto all’oscuro o che lui ha mantenuto all’oscuro il COPASIR. Perchè farlo ? Per proteggere i precedenti presidenti del Consiglio, ora suo alleato uno, e commissario europeo da lui nominato l’altro.


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Seguici:

RSS Feed