attualita' posted by

SPOIL SYSTEM (di Marco Santero)

 

 

Se non cambi le teste piddino-liberiste-globaliste piazzate negli ultimi decenni nei punti chiave (gatekeepers=guardiani dei cancelli) degli apparati dello stato e che, ora che c’e’ un governo “nemico”, li sta usando, eccome se li sta usando, mentre quelli al governo pensano di poter governare liberamente, ingenui!

O cambiate le teste o sarete mandati a sbattere senza che neanche ve ne accorgiate.

La vostra priorita’ e’ radunare persone competenti nei vari settori in modo da sostituire i neoliberisti man mano che scadono i mandati e i contratti dei dirigenti.

Basta l’esempio della commissione Toninelli sul crollo del ponte di Genova azzoppata (fortunatamente) dalla magistratura.

Ci vuole il curriculum dettagliato = dove hanno studiato, con chi, dove hanno lavorato, consulenze e dichiarazione dei redditi dei singoli soggetti, ecc., Ecc.=Una vera risonanza magnetica!! Altrimenti si rimane gabbati = come rubare le caramelle ad un bambino credulone che si crede furbo.

Gli esperti ed i tecnici in una societa’ complessa ed interconnessa come quella italiana ed europea servono, non si possono affidare punti chiave dello stato a persone egocentriche che pensano di essere geni in economia, sanita’, ecc., Ecc. Perche’ si sono letti qualche libro, articolo in rete e hanno visto qualche conferenza di ottimi tecnici e docenti che poi si rinnegano per eccesso di ego. Con questo mi sto rivolgendo per chiarezza al movimento 5 stelle mentre molti ottimi tecnici (compresi alcuni di quelli “snobbati”) sono stati “inglobati” con grande intelligenza nella nuova lega che ha radunato una squadra stellare.

P.s.: Una riflessione a parte merita il mito della laurea per l’accesso ai vertici pubblici e politici: chi ha studiato nelle universita’ negli ultimi 30 anni economia e similari e’ stato “forgiato” sulle teorie neoliberiste e quindi deve accettare un processo di disintossicazione da “euroinomane” (deve dimostrare di essere una mente aperta che ragiona non un credente talebano neoliberista). Quindi la cosa importante e’ la competenza vera, profonda e “sul campo” e non provata solo da titoli di studio e master fatti “magari” nelle cattedrali mondiali del neoliberismo. E un’altra caratteristica da considerare e’ “l’eventuale” affiliazione a logge massoniche o similari pesantemente infiltrate dal neoliberismo dalla fine degli anni 70!

La situazione italiana e la potenza di fuoco del nemico neoliberista non consentono primedonne ed ego ipertrofici: c’e’ un paese da ristrutturare come servizi – infrastrutture e di cui ricostruire = smantellare il pensiero unico neoliberista imperante e creare una vera libertà di discussione pubblica nella cultura, le risorse umane ed intellettuali, economiche, bancarie, industriali, manageriali, nel pubblico impiego e nel potere giudiziario del paese. Il tutto con tolleranza, buonsenso ma con estrema fermezza sui dettati costituzionali originali, dopo aver celermente eliminato l’assurdo e autolesionista pareggio di bilancio che in tempi di crisi si configura in tutto e per tutto come un crimine contro il popolo italiano.

Un accorato appello:

Prendiamo gli ego personali e mettiamoli nel congelatore, quando l’italia sarà ripartita a pieno regime (in modo sostenibile) ed i poveri assoluti da oltre 5.000.000 (di cui oltre un terzo bambini) saranno diventati al massimo 500.000 ed il PIL crescera’ di almeno 4-5 punti all’anno, il rapporto debito/pil sarà al 100% in rapida discesa e il tasso di interesse sui titoli di stato sarà pari a quello tedesco ed avremo almeno 100.000.000.000 di mini bot a tasso 0 in circolazione virtuosa. Ebbene allora si potrà tirar fuori gli ego personali dal congelatore e riprendere la competizione personale e politica inevitabile nell’agire politico.

Sembrano favole vero? Al contrario sono cose fattibili in una legislatura se ci sono persone competenti e coraggiose nel rendere concreto il contratto di governo e “oltre”.

L’Italia ha delle potenzialità uniche al mondo ed una ricchezza complessiva fra risparmio “liquido” privato, risparmio immobiliare privato, asset demaniali (solo gli oltre 8000 km di coste mediterranee hanno un valore incalcolabile = provate a comprare un bagno e capirete), la terza riserva aurea del mondo e per finire l’astronomico valore concreto delle infinite opere d’arte di proprietà pubblica (ovviamente mica devi venderle, ma come garanzia valgono eccome, come le riserve auree) stratosferica.

In sostanza siamo lo stato piu’ ricco al mondo e non lo sappiamo e ci lasciamo strapazzare come pezzenti ignoranti. Basta fare le pecore da tosare, gli arlecchino servitor di due padroni, l’italia e nostra, noi siamo il popolo sovrano per costituzione, tiriamo fuori gli attributi e riprendiamoci il nostro posto di motore dello sviluppo intellettuale, scientifico, culturale e soprattutto artistico che nella storia abbiamo sempre rappresentato per il mondo intero!

Italia libera, equa, sana, sostenibile, giusta e soprattutto sovrana.


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog