attualita' posted by

Soros si compra i Gesuiti a suon di dollari…

Come riporta Aciprensa, Tre enti di beneficenza gesuiti della Compagnia di Gesù hanno ricevuto più di un milione e mezzo di milioni dalla Open Society Foundation, la fondazione del magnate pro-aborto George Soros negli ultimi anni. Fondi soprattutto destinati ai migranti. 

La Fondazione Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati ha ricevuto nel 2018 176.452 dollari con l’obiettivo di “sostenere il lavoro del beneficiario sui diritti dei migranti” in America Latina e nei Caraibi.

Da parte sua, il Servizio dei Gesuiti per i Migranti – Spagna (SJM – Spagna), ha ricevuto 75mila dollari dalla fondazione di George Soros nel 2016 e 151.125 nel 2018.

L’ente di beneficenza gesuita che ha ricevuto più fondi dal magnate pro-aborto è il Jesuit Worldwide Learning Higher Education at the Margins USA, negli Stati Uniti, che ha raccolto 890.000 dollari nel 2016 e altri 410.000 dollari nel 2018. Ricordiamo che George Soros  finanzia tutte le maggiori associazioni pro aborto, soprattutto nei paesi cattolici.

Questa organizzazione è l’unica che sul suo sito web riconosce Open Society Foundations come uno dei suoi “partner”.

In totale, le donazioni di George Soros alle fondazioni gesuite ammontano a $ 1.702.577 negli ultimi quattro anni.

L’ACI Prensa ha consultato le tre fondazioni gesuite sui loro legami con Soros e sulla loro conoscenza della sua agenda pro-aborto, ma solo Jesuit Worldwide Learning Higher Education at the Margins USA (JWL) ha presentato una risposta.

In risposta alle preoccupazioni dell’ACI Prensa, il 5 settembre l’organizzazione dei gesuiti ha indicato che “solo il 3% dei rifugiati ha accesso all’istruzione superiore e JWL è presente in molte di queste comunità, dove offre un raggio di speranza alla giovani che aspirano a trasformare le loro comunità “. “In conformità con il Family Educational Rights and Privacy Act (FERPA), JWL non può commentare le informazioni sulle borse di studio per gli studenti senza violare il diritto alla privacy degli studenti”, hanno concluso i gesuiti.

A metà luglio di quest’anno si è saputo che l’attuale Arcivescovo di Santiago del Guatemala, Mons. Gonzalo de Villa y Vásquez, sacerdote della Compagnia di Gesù, era legato alla defunta Fundación Soros Guatemala dagli anni ’90 fino ai primi anni. del nuovo millennio.

Intervistato da ACI Prensa in quella occasione, mons. De Villa y Vásquez ha detto che “in quel momento non ero a conoscenza o almeno non ricordo che in quel momento ero a conoscenza” dell’agenda di George Soros. Ricordiamo che l’attuale pontefice Bergoglio viene proprio dalle fila della Compagnia di Gesù.

Alla fine i gesuiti utilizzano un detto latino, ma non ecclesiale, “Pecunia non olet”, il denaro non ha odore. Che poi le loro politiche siano profondamente influenzate da un pro-abortista è perfettamente normale.

Sant’Ignazio da Loyola sarebbe d’accordo coi suoi successori? Non credo proprio…


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Seguici:

RSS Feed