attualita' posted by

Sanzioni alla Russia, bloccare i soldi? Impossibile, non ci sono più

Mario Draghi: “Non possiamo bloccare i soldi dei russi, perché mentre eravamo impegnati a ghettizzare i non vaccinati, loro li hanno fatti sparire”. Parla il grande banchiere, esperto di banche e di soldi, il salvatore della patria, il capo del governo dei migliori.

LO STRATEGA

Mentre l’Europa e l’Occidente erano impegnati nella campagna in difesa del gender fluid, nell’instaurazione del sistema verde (inteso sia come transizione verso la fame energetica che lasciapassare anti non-punturati) e a fantasticare su campi di concentramento per i no-Uax, la Russia ha fatto sparire tutti i soldi (le riserve monetarie) che oggi l’Europa vorrebbe bloccare.
Si trattava delle riserve della Banca Centrale Russa che dalla guerra di Crimea erano aumentate di 6 volte.
Quindi di fatto le sanzioni tanto propagandate a mezzo stampa non sono attuabili perché, nel silenzio Putin a rastrellato tutto.
Non solo, ma la Russia sta facendo la transizione (quella vera) dal sistema interbancario occidentale (swift) a quello cinese (cips), così quei soldi li potrà mettere al sicuro per ciò che servirà alla Russia.
E di cosa stiamo parlando?
Ma naturalmente degli scambi commerciali necessari a rendere indipendente la Russia dall’Europa e l’Europa senza una metro cubo di gas, quindi dipendente dal sistema Cino-russo.
Confcommercio sanzioni Russia
Tutto questo senza che il banchiere dei banchieri, il migliore, il salvatore della Patria se ne fosse accorto; intento a lanciare anatemi contro i non vaccinati che, per qualche oscura ragione stavano, a suo dire, contagiando l’Italia nonostante fossero ghettizzati da mesi, esclusi dal lavoro e dalla vita sociale.
Ci dice, Draghi, che tutta questa operazione di Putin ha richiesto mesi di preparazione.
Strano, visto che la questione ucraina è instabile da 8 anni – esattamente il periodo di tempo in cui la Russia ha ripetuto le sue istanze ai membri della NATO.
Draghi è malizioso… “Putin ha premeditato”… Mentre in Europa ci chiudevano in casa per le stesse ragioni che oggi consentono a migliaia di persone di accalcarsi senza mascherina per sventolare bandierine.
E non è tutto.

VEDI CHE CAPIRE L’ECONOMIA TI CONVIENE?
LEGGI:
Libro di ECONOMIA SPIEGATA FACILE coverRiconoscimenti e successi raggiunti dal libro di ECONOMIA SPIEGATA FACILEACQUISTALO ADESSO


Mentre nessuno si accorgeva del piano di Putin, le banche occidentali rimanevano esposte verso la Russia in maniera massiccia.
La più esposta oggi è Unicredit. Per 25 miliardi di investimenti (e quindi risparmi di imprese e famiglie).
Non a caso Unicredit sta subendo un crollo in borsa (-10,7%) ➡️https://bit.ly/3sydoA1
Il tutto ovviamente potrebbe portare a seri problemi finanziari ed economici che non escludono contagi fra banche e banche.
Crollo di Unicredit
Nel frattempo gli italiani passano le giornate su social e in piazza a sbandierare il loro odio verso Putin e l’amore incondizionato verso il battaglione Azov: quel genere di persone che condannano in Italia quando si travestono da sardine.
Poco, male si dirà. Resta pur sempre il petrolio e il gas da Libia e Nord Africa.
Già, peccato che a conservare l’influenza dell’Italia sui giacimenti e il mercato petrolifero nordafricano ci abbiamo messo l’asso nella manica: Giggino, che in meno di due anni e mezzo da Ministro degli Esteri ha fatto più danni della peste, facendosi usare come zerbino dall’Egitto e lasciando il parcheggio libero alla Turchia, che ha soppiantato l’Italia nel suo antico ruolo.
Mica come quei ladri della Prima Repubblica, che ci facevano rispettare.
E mentre Putin masticava polvere da sparo e KGB, nelavate a vedere gli honesty in politica al posto dei “politici di carriera”.
Voi eleggevate Giggino Di Soccupato con il sogno che diventasse Presidente del Consiglio.
Il voto si paga.

Ecco l’intervento di Draghi


recensione del libro di economia spiegata facilerecensione del libro di economia spiegata facilerecensione libro di economia spiegata facilerecensione del libro di economia spiegata facile

ACQUISTALO ADESSO

Libro di ECONOMIA SPIEGATA FACILE coverACQUISTALO ADESSO


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!
PayPal