attualita' posted by

Rotte clandestine: anche foreign fighters tra i migranti. La nuova rotta dalla Tunisia privilegiata rispetto a quella libica (OFCS)

 

Rotte clandestine: anche foreign fighters tra i migranti.
La nuova rotta dalla Tunisia privilegiata rispetto a quella libica (OFCS)

Pubblicato il 13 ottobre 2017 in Difesa e Sicurezza Nazionale/Internazionale da Yamas

Le recenti dichiarazioni del ministro degli Interni, Marco Minniti, durante la sua audizione al comitato Schengen, hanno tracciato un panorama abbastanza nitido della situazione relativa all’utilizzo dell’immigrazione illegale dal nord Africa per mascherare fughe individuali di foreign fighters verso le coste occidentali.

I numeri riferiti agli sbarchi di migranti, forniti dal Ministro, parlano di 92,5% degli arrivi dalla Libia, l’1,7% dalla Tunisia, l’1,3% dalla Turchia, lo 0,8% dall’Algeria. Ma a preoccupare gli apparati di intelligence sono i numeri che stimano in 25/30mila i seguaci del Califfo che, considerando le cocenti sconfitte subite dall’Isis sul piano militare, cercherebbero vie di fuga in qualunque direzione e con qualunque mezzo e che potrebbero costituire una seria minaccia per l’Occidente, qualora riuscissero ad approdare sulle nostre coste avvalendosi proprio delle rotte utilizzate per i traffici di migranti. Per leggere articolo completo:

Rotte clandestine: anche foreign fighters tra i migranti

 

Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog