attualita' posted by

Ray Epps è l’uomo del mistero dietro l’assalto del 6 gennaio al Campidoglio?

 

Chi è Ray Epps, l’uomo che molti ritengono essere dietro l’assalto del sei gennaio al campidoglio, e quale è il suo ruolo nella vicenda? Giovedì in un’udienza alla Camera, il deputato Thomas Massie (R-KY) ha interrogato il procurator generale  Merrick Garland su un uomo misterioso, Ray Epps, che ha ordinato ai manifestanti di entrare nel Campidoglio degli Stati Uniti il 5 gennaio, e che in seguito ha guidato la folla verso il Campidoglio a gennaio 6.

Ecco la trascrizione del discorso del deputato .

Rep. Massie: Per quanto possiamo determinare, l’individuo che stava dicendo che probabilmente andrà in prigione, che probabilmente sarà arrestato, ma che devono andare in Campidoglio il giorno successivo, sta quindi dirigendo le persone in Campidoglio il giorno dopo, è poi il giorno dopo che dirige le persone in Campidoglio. E per quanto possiamo trovare. Ha detto che questo è uno dei più travolgenti della storia. Ha visto quel video o quei fotogrammi di quel video?

AG Garland: Quindi, come ho detto all’inizio, una delle norme del Dipartimento di Giustizia è di non commentare le indagini in corso, e in particolare di non commentare scene particolari o individui particolari.

Rep. Massie: Speravo oggi di darle un’opportunità per mettere a tacere le preoccupazioni che le persone hanno che ci fossero agenti federali o beni del governo federale presenti il ​​5 gennaio e il 6 gennaio. Può dirci, senza parlare di particolari incidenti o video particolari, quanti agenti o dipendenti  del governo federale erano presenti il ​​6 gennaio, se hanno provocato agitazioni  andare in Campidoglio, e se qualcuno di loro lo ha fatto?

AG Garland:  Non violerò questa norma dello stato di diritto.

Chì è Ray Epps? Quale è stato il suo ruolo nelle vicende del 6 gennaio che hanno portato si alla presa del campidoglio da parte dei rivoltosi, ma anche all’ostracismo e alla cancellazione di Trump dalla vita politica, e quasi da quella sociale? Perchè il procuratore generalè è sfuggito alle domande su Epps?

 

Dopo mesi di ricerche, il team investigativo di Revolver rivela che Ray Epps sembra essere tra i principali orchestratori della primissima violazione delle barricate della polizia del Campidoglio alle 12:50 del 6 gennaio. Epps sembra aver guidato la “squadra d’assalto” che commise i primissimi atti illegali in quel fatidico giorno. Inoltre, Epps e la sua “squadra di violazione” hanno fatto tutto il loro sporco lavoro con 10 minuti rimasti ancora nel discorso del presidente Trump al National Mall e con la stragrande maggioranza dei sostenitori di Trump ancora a 30 minuti dal Campidoglio.

In secondo luogo, Revolver ha anche determinato  che l’FBI ha cancellato furtivamente Ray Epps dalla sua lista dei più ricercati di Capitol Violence il 1° luglio, appena un giorno dopo che Revolver ha rivelato l’inspiegabile e sconcertante protezione dell’FBI al socio di Epps, Stewart Rodi.

Infine, Ray Epps sembra aver lavorato al fianco di diverse persone, molte delle quali sospettate di non essere state incriminate, per violare le barricate della polizia che hanno indotto una successiva ondata di ignari manifestanti del MAGA a oltrepassare inconsapevolmente i terreni ristretti del Campidoglio e a mettersi in pericolo legale.

 


Ray Epps è una persona vera, con tanto di  profilo Facebook

Ray Epps ama la caccia e la musica anni ottanta. Eppure quest’uomo ha causato uno dei fatti che hanno maggiormente sconvolto il mondo politico USA. Una cosa incredibile, perché Ray Epps, prima del primo luglio, era nella lista dei maggiori ricercati della FBI

Dopo di che è scomparso. Perchè ? Quale è stato il suo ruolo? era un infiltrato? Chi lo ha mosso?

 

 

 

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!

PayPal