attualita' posted by

QUANDO IL PROBLEMA DEL COVID ERA IL RAZZISMO. Non dimentichiamo Cecchi Paone e co.

Purtroppo la TV negli ultimi tre mesi è riuscita a selezionare il peggio del peggio. L’alternativa è spegnere o seguire programmi innocui, tipo il fai da te, i documentari, i film, oppure qualche telegiornale estero un po’ meno malfatto dei nostri. Del resto in un paese dove i morti sono stati 12, con la percentuale di deceduti su sieropositivi la più alta al mondo (10%) ed il Presidente del Consiglio continua ad andare in TV a dire che tutto è perfetto e non ha sbagliato nulla, non poteva che essere diversamente.

La cosa straordinaria è che chi dirige la TV sia in grado di digerire qualsiasi escremento venga detto, come se nulla fosse. Qualche settimana fa Cecchi Paone diceva, con faccia bronzea, che l’unico problema del Coronavirus era il razzismo….

Ora viene ancora chiamato in TV come esperto scientifico, e tutti hanno dimenticato queste parole, quasi come se fossero mai dette. La colpa non è di Cecchi Pavone, ma di chi continua ad invitarlo…


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Seguici:

RSS Feed