attualita' posted by

Putin: Bitcoin, per me, ha un valore

 

Il presidente russo Vladimir Putin ha scosso gli esperti di finanza USA  dopo aver lasciato intendere che, sebbene consideri la criptovaluta “grezza e sottosviluppata”, potrebbe “un giorno” essere utilizzata al posto del dollaro USA per le negoziazioni internazionali.

Il presidente russo ha discusso dei potenziali casi d’uso delle criptovalute in un’intervista alla CNBC di giovedì a seguito di una sessione plenaria del forum della Russian Energy Week.

“Credo che abbia un valore”, ha detto Putin alla CNBC all’evento Russian Energy Week a Mosca mercoledì, quando gli è stato chiesto se Bitcoin o criptovalute possono essere utilizzati al posto del dollaro USA, “Ma non credo che possa essere utilizzato nel commercio del petrolio”.

 

Secondo le interviste del sito ufficiale del Cremlino, Putin ha affermato che le criptovalute private “possono fungere da unità di conto” ma sono “molto instabili”.

“Contratti petroliferi di criptovaluta? È troppo presto per parlarne. Funziona per trasferire fondi da un luogo all’altro, ma in termini di scambi, soprattutto quando si tratta di risorse energetiche, a mio avviso è ancora prematuro”, ha affermato il presidente.

Il governo russo ha monitorato da vicino il mercato delle criptovalute, ha detto Putin, aggiungendo che crede che sia possibile che le criptovalute possano semplicemente diventare un “mezzo di accumulazione” del valore.

“Vediamo come fluttua il suo mercato. Oggi è un po’ presto”.

In questo momento, le criptovalute non sono supportate da “ancora nulla”, ha detto Putin, ma quando gli è stato chiesto se considera “senza valore” le partecipazioni in criptovalute del CEO di Tesla, Elon Musk, Putin ha risposto di no, spiegando che intendeva esplorare la fattibilità delle criptovalute come unità di conto per il mercato dell’energia.

Più avanti nell’intervista, Putin ha ribadito le sue critiche su come l’abuso del dominio del dollaro da parte di Washington equivalga a brandire un'”arma economica” e rimane desideroso di abbandonare i pagamenti denominati in dollari.

“Credo che gli Stati Uniti commettano un enorme errore nell’usare il dollaro come strumento sanzionatorio”, ha affermato. “Siamo costretti, in questo modo a passare a transazioni in altre valute”.

“A questo proposito, possiamo dire che gli Stati Uniti mordono la mano che li nutre”, ha aggiunto il leader mondiale.

“Questo dollaro è un vantaggio competitivo. È una valuta di riserva universale e gli Stati Uniti oggi lo usano per perseguire obiettivi politici e di conseguenza danneggiano i loro interessi strategici ed economici”.

“Non siamo interessati a tagliare completamente i pagamenti in dollari e finora siamo soddisfatti dei pagamenti per le risorse energetiche in dollari, principalmente per il petrolio”, ha aggiunto.

Quindi si assiste a una Cina che rifiuta completamente  Bitcoin e ele altre valute virtuali, e una Russia che le considera, se non altro, come strumento per sfuggire al controllo del dollaro. Sicuramente la visione russa è più liberale, se così possiamo dire. Vedremo quale delle due prevarrà.


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!

PayPal