attualita' posted by

Prezzi mondiali del cibo alle stelle. Poveri nel panico e Sri Lanka al limite dell’anarchia

 

Le cose non sono migliorate ad aprile sui prezzi del cibo. L’Indice FAO dei prezzi alimentari è sceso dello 0,8% su base mensile a 158,5 punti ad aprile 2022, ma è rimasto comunque vicino al massimo storico di 159,7 punti a marzo. I prezzi dell’olio vegetale sono diminuiti in modo significativo (-5,7%), dopo aver toccato il massimo storico a marzo sotto la pressione degli oli di palma, girasole e soia. Inoltre, i prezzi dei cereali sono scesi leggermente (-0,4%), dopo essere saliti anche ai massimi storici a marzo. Nel frattempo, i prezzi dei prodotti lattiero-caseari sono aumentati per l’8° mese consecutivo (0,9%) a causa del rallentamento della produzione in Europa occidentale e Oceania e dell’aumento della domanda di burro a causa della carenza di olio di girasole e margarina nell’Europa occidentale. Infine, i prezzi della carne (2,2%) sono aumentati in modo deciso a causa della scarsità di forniture nell’emisfero settentrionale e delle interruzioni in Ucraina, nonché dello zucchero (3,3%), sostenuto dalla produzione di etanolo. Insomma tutto il cibo costa di più di qualche mese fa, e qualcosa meno del mese scorso, ma i livelli sono comunque sufficienti per far fare la fame a molti nei paesi più poveri

Il primo paese che sta dirigendosi verso l’anarchia per la fame e la povertà è lo Sri Lanka.  Questo paese ha dichiarato lo stato di emergenza per la seconda volta in cinque settimane dopo una giornata di proteste e scioperi fuori dal parlamento. La polizia ha sparato lacrimogeni e con cannoni ad acqua contro i manifestanti. Un portavoce del presidente Gotabaya Rajapaksa ha affermato di aver invocato lo stato di emergenza per “garantire l’ordine pubblico”.

Senza cibo però non c’è polizia che possa garantire l’ordine pubblico, neanche coi fucili.


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!
PayPal