attualita' posted by

PERCHE’ MI SEMBRANO ESAGERATI 25 MILIONI PER CATTANEO, E NON C’ENTRA IL MORALISMO

 

Cari amici

oggi è stato rivelato che Telecom Italia ha “Transato” 25 milioni di liquidazione all’ex AD Flavio Cattaneo, con il voto favorevole dei francesi di Vivendi. Sinceramente mi sembrano troppi.

Prima di tutto vorrei partire da Adriano Olivetti che non era un marxista estremista, ma un grandissimo imprenditore, il quale affermava la differenza fra la paga più bassa e la più alta in un’azienda non dovesse superare le 10 volte Aveva perfettamente ragione, perchè, se i manager sono bravi, sono anche in grado di selezionare una forza lavoro (a me risorse umane è un termine che fa un po’ pena), di qualità superiore, e quindi da remunerare meglio

Però voglio staccarmi dalla filosofia e passare alla brutale economia. Soprattutto quando si parla di società quotate in borsa il valore di un Amministratore Delegato dovrebbe pesarsi sull’andamento delle azioni della società che dirige nel medio-lungo periodo.

Flavio Cattaneo è stato AD in Terna dal 2005 al 2014. In wikipedia viene vantato che , nel periodo , è raddoppiato il valore azionario, ma come sono andate le azioni dopo ?

Io non vedo questa enorme differenza fra il periodo Cattaneo ed il periodo post Cattaneo. Terna gestisce IN MONOPOLIO la rete elettrica, per cui è una utility delle più classiche, ed è difficile che possa andare male…

Dal 2014 ad oggi Cattaneo è anche nel CdA di Generali

Cattaneo entra a fine 2014 e l’azione vale 17,88, ed ora l’azione vale 15 e qualcosa

Vediamo in Telecom Italia

il nostro entra nel CdA di TiT quando il titolo è a 0,90 , e ne diviene AD con il titolo a 1 euro per azione (marzo 2016)  Ora è a 0,86, ma solo perchè si è dimesso, perchè se no quotava 0,82. Quindi , durante la sua permanenza, non c’è stata nessuna variazione.

 

Per completezza introduciamo una variabile ambientale, cioè il valore del FTSE MIB, indice di borsa di Milano, degli ultimi 5 anni

NOtiamo che il valore attuale del FTSE MIB è superiore ai valori di dine 2014 e di marzo 2016……

 

Quindi concludiamo il ragionamento in senso PERFETTAMENTE ECONOMICO E BRUTALMENTE MERITOCRATICO . Abbiamo due casi :

  • un manager è incredibilmente bravo, tale da incrementare oltre l’andamento medio settoriale il valore delle azioni della società che dirige, ed allora merita un premio molto consistente, ma non è il caso di Flavio Cattaneo;
  • un manager fa il suo lavoro normale, di responsabilità, ma non riesce ad invertire, variare variabili ambientali, per cui NON merita nessun premio particolare.

Visti i risultati il Dott Flavio Cattaneo è, essenzialmente, un ottimo mercante di se stesso. Questo, commercialmente , gli fa onore, ma non al punto di meritarsi 25 milioni di euro dei piccoli azionisti….

Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog