attualita' posted by

Perchè gli italiani votano populista, e non c’entra molto l’immigrazione

 

 

Vi diamo due dati semplici e facili per spiegare come mai gli italiani votano populista. Tutto quello che è stato promesso dal 1992 in moi, dalla firma del trattato di Maastricht, è stato completamente ed assolutamente tradito.

L’Unione Europea, l’Euro, avevamo promesso più benessere , più ricchezza per tutti i cittadini europei, invece questo è il PIL pro capite comparato USA, Regno Unito, Eurozona,ItaliaNel complesso l’Eurozona non ha mantenuto le sue promesse. Gli USA , che hanno subito la crisi maggiore nel 2007-2008, ed il regno Unito, che è una sorta di limbo, parte della UE e non dell’Euro, han fatto meglio dell’Eurozona nel suo complesso, come PIL pro capite, e incredibilmente meglio dell’Italia. La promessa è stata completamente tradita.

La promessa ha avuto un costo. Ecco il cumulato del contributi netti versati dall’Italia all’Unione a partire dal 2000

88 miliardi di euro sono stati versati all’Unione, contributi netti ad un sistema di vincoli che ha soffocato la nostra economia. In media oltre 5 miliardi all’anno, più o meno quello che attualmente è il reddito di cittadinanza, cioè l’aiuto alle fasce più povere. Pensate se potessimo RADDOPPIARE dall’oggi al domani l’aiuto alla povertà. Non lo possiamo fare…

In questi anni per mantenere i vincoli di bilancio dell’Unione, il famoso “Tre per cento”, nato quasi per caso, abbiamo strozzato i cittadini con le tasse.

Come possiamo pensare di crescere con una pressione fiscale esplicita superiore di 10 punti a quella degli anni ottanta. I sacrifici imposti dagli anni novanta ad oggi perchè “Lo voleva l’Europa” a cosa ci hanno portati ? Ad una maggiore disperazione.

Non stupitevi dell’ondata populista, stupitevi che non abbia ancora spazzato via tutto.

 

 

 

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi