attualita' posted by

MENTRE SALAH VUOLE PASSARE DA SINDACO A MINISTRO CHI TERMINERA’ MILANO AL SUO POSTO?

eppe sala

Il PD è un personaggio in cerca d’autore, o meglio un partito in cerca di capo. Anche se il segretario pro tempore è Zingaretti, l’attuale leader non ha nè la cultura nè il carattere per fare il leader del partito e l’eventuale leader del governo. Parliamoci chiaro, Zingaretti è un personaggio di transizione, tranne che non dobbiate farvi rifare la dentiera.

In questa situazione La Verità vede un nuovo ruolo per il sindaco di Milano Giuseppe Sala, detto Salah per la sua propensione al multiculturalismo. Il primo cittadino di Milano, ci rivela La Verità, vede la sua posizione come amministratore locale come stretta a limitata: del resto in un PD pieno di mezze figure, ma privo di  personaggi chiave con qualche esperienza amministrativa di alto livello lui viene a spiccare. Lo hanno celebrato prima come “Salvatore dell’Expo”, il perfetto evento inutile dell’epoca assiro-milanese che nulla ha lasciato alla città, quindi come Sindaco della città contestato già prima del Covid:

Poi è venuto il Covid che ha mostrato il meglio di Salah, prima favorevole alla Movida milanese (Non lasciamo morire milano),  e voleva tenere aperti i musei…

Poi pronto a punire i milanesi che, dopo mesi di chiusura, volevano riprendere a vivere

ed infine rapido a mandare la polizia a multare i ristoratori messi in ginocchio dal closedown

Con il petto carico di queste medaglie Giuseppe Salah ha deciso di attendere prima di riconfermare la sua candidatura come Sindaco di Milano, puntando ad una posizione di Ministro nel prossimo governo PD post Conte, magari come ministro al posto di Boccia, quello che è riuscito a riempirsi di ridicolo con l’armata dei  60 mila assistenti civici per il distanziamento…

Chi allora prenderà il suo posto come sindaco di milano, o almeno come candidato sindaco? Si parla di due personaggi iperprogressisti:

  • Lia Quartapelle, dottoressa in “Economia dello sviluppo” che ha il pregio di dimostrare come oramai, in Italia, si possa prendere una laurea in economia aziendale senza capire letteralmente nulla di macroeconomia, come dimostrano diversi suoi interventi in TV;
  • Pierfrancesco Majorino, esponente della fascia più sinistra del PD, mondialista, sempre disposto a spendersi per una minoranza sino a spingerla ad opprimere la maggioranza. Attualmente svolge la sua opera a Bruxelles dove, a furia di spostarsi a sinistra, si trova più a destra di ID…

Quindi dopo Sala, pessimo politico, ma discreto amministratore, l’alternativa è fra una pessima amministratrice, un pelo più moderata politicamente, ed un estremista che però qualche esperienza come assessore ce l’ha. Certo bisognerebbe chiedere un parere a Silvia Sardone sulle qualità del Majorino assessore, perchè ci sarebbe da divertirsi.

Comunque l’Italia è bellissima: un amministratore fa un grandissimo casino con il COVID e, come premio, va a fare il ministro. Comunque Poveri Milanesi, sempre amministrati da persone segnate da pregiudizi ideologici…


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Seguici:

RSS Feed