attualita' posted by

Mappa aggiornata in Ucraina e cronache dei massacri

Di seguito la Mappa aggiornata della situazione sul campo in Ucraina.

La tenaglia sui ribelli si sta chiudendo, anche se molto molto lentamente. Le aree in mano ai ribelli contano una popolazione di circa 3 milioni di abitanti.

ukraine12luglio

Di seguito riportiamo un articolo di Voci dall’estero

“Grazie, Aviazione Ucraina”:

Gli Abitanti dei Villaggi Bombardati Accusano Kiev di Uccidere i Civili

 
Cosa sta succedendo in Ucraina? Non se ne parla molto, ma pare che lì — in piena Europa — ci sia la guerra (quella in cui si uccide con le armi). Russia Today (RT) ci racconta alcune conseguenze dei bombardamenti dell’esercito di Kiev nell’Ucraina dell’est.
http://img.rt.com/files/news/29/87/80/00/finoshina1200_480p.mp4?event=download
Il villaggio di Kondrashovka, nell’est dell’Ucraina, è stato devastato a seguito di un bombardamento da parte delle truppe di Kiev, che ha ucciso sette persone. I corpi fatti a pezzi sono sparsi attorno agli edifici, e i sopravvissuti chiedono: perché Kiev ha ucciso le loro famiglie?
 
 
Almeno cinque bombe hanno colpito gli edifici, distruggendo un’intera strada nella pacifica comunità che risiede nella regione di Lugansk, a 25 chilometri di distanza dalla città di Lugansk.
 
Le drammatiche riprese di RT mostrano il villaggio devastato, incluso il cortile di un residente del luogo, che si è letteralmente trasformato in un cimitero.
 
Hanno ucciso mia madre, e mio padre è ferito. L’ho portato all’ospedale,” ha detto Aleksandr Mironenko alla reporter di RT, Marina Finoshina, una dei pochi giornalisti giunti sulla scena.
 
 
Aleksandr ha girato disperatamente attorno al luogo, mostrando pezzi di carne umana sparsi in giro per la struttura.
 
Vieni qui ─ vedi questo? È un corpo umano fatto a pezzi. Andiamo e registriamo dell’altro, ti farò vedere. Corpi dappertutto, e ovviamente sono tutti terroristi!” ha detto, sarcasticamente, tra le lacrime.
 
Alla porta successiva, i residenti di Kondrashovka raccontano la tragica storia di un loro amico, che ha perso il figlio di 5 anni.
 
Aveva celebrato il quinto compleanno del figlio proprio ieri, e oggi al ragazzo è stata tolta una gamba ─ non so nemmeno se sia vivo o no,” dice Sergey, un vicino di casa.
 
No, no, è morto,” dice un altro uomo.
 
È morto? Sì. Allora è morto,” aggiunge Sergey.
 
 
 
Pochi tra gli abitanti del villaggio sono rimasti del tutto illesi. Uno dei “fortunati”, Andrey, ha detto che la sua famiglia non era a casa quando è iniziato il bombardamento. Tuttavia, la sua proprietà è stata gravemente danneggiata. Ha mostrato a RT le buche dei bombardamenti nel recinto.
 
Cosa pensate? Grazie, aviazione ucraina,” ha detto, aggiungendo che la sua famiglia sarebbe stata uccisa se si fosse trovata lì al momento dell’attacco.
 
I residenti sconvolti si domandano perché il governo prenda di mira il loro pacifico villaggio. I soldati di Kiev dichiarano di uccidere i “terroristi”, sebbene qui tale termine sembri includere donne, bambini e anziani.
 
Perché? Non c’era nessuno qui ─ solo civili pacifici, povera gente che lavora dall’alba al tramonto,” ha detto una donna del posto.
 
Noi siamo pacifici. Non ci interessa se Poroshenko è al potere,” dice Irina Stasyuk, una residente locale, “Ma non uccideteci. Ci sono 12 persone qui.
 
 
 
 
 
 
Yury, un pilota militare veterano, ha una sua opinione su perché i soldati abbiano preso di mira il villaggio. Dice che l’aviazione ha preso di mira una base di autodifesa, ma o ha mancato il bersaglio oppure ha sparato intenzionalmente sulle abitazioni civili.
 
La prima volta il pilota dell’aereo ha fatto giusto ─ c’è una base di autodifesa a 3 chilometri da qui. L’aveva colpita,” dice Yury. “Ma la seconda volta ha premuto il grilletto qualche secondo in ritardo ─ per errore, o forse ha ricevuto l’ordine di colpire questo villaggio. Non lo so.
 
 
 
Nel frattempo il vice comandante Azov Battalion (dalla parte di Kiev) ha ammesso che il bombardamento di Kondrashovka può essere stato il risultato di un “errore del pilota”.
 
Penso ci siano stati sia l’errore del pilota che bombardamenti da fuori,” ha detto Igor Mosyichuk a Canale 112, aggiungendo che il villaggio di Kondrashovka è risultato essere “tra l’incudine e il martello” ─ tra le forze di autodifesa popolare e le truppe di Kiev.
 
Anche dopo l’attacco il resto del villaggio non è al sicuro, e durante le interviste si potevano udire distintamente i suoni delle cannonate.
 
 
 
La troupe di RT ha fatto visita all’ospedale locale dove non c’era né acqua né elettricità, poiché la centrale elettrica locale era stata colpita in un altro raid aereo.
 
Abbiamo ricevuto 13 persone ─ quattro di loro sono già morte, incluso un bambino di cinque anni,” ha detto Maksim Pavlov, dall’ospedale, ad RT.
 
Tra i feriti si trova Ivan Mironenko, padre di Aleksandr, un residente locale che poco prima aveva parlato con RT.
 
Dopo che Ivan ha perso la moglie nell’attacco non vuole più vivere, dice che non ha più senso.
 
Perché è stata uccisa? Perché non io? Perché Dio mi vuole punire in questa maniera?” esclama Ivan singhiozzando.
 
Le autorità russe hanno fortemente condannato gli attacchi contro i civili nell’est dell’Ucraina da parte delle forze di Kiev.
 
Mosca chiede che le autorità ucraine fermino il bombardamento su obiettivi civili nel paese, al fine di salvare le vite degli abitanti locali, ha detto il ministro degli affari esteri russo, Sergey Lavrov, durante una conferenza stampa con la sua controparte del Marocco.
 
I paesi occidentali dovrebbero spingere perché Kiev segua la dichiarazione approvata a Berlino, che chiede che si formi uno speciale gruppo di contatto per stabilire una tregua in Ucraina,” ha aggiunto. La tabella di marcia delle misure che porteranno ad una via di uscita dalla crisi ucraina è stata concordata durante negoziati a quattro vie tra i ministri degli esteri di Germania, Francia, Russia e Ucraina il 2 luglio.
 
Le regioni dell’est dell’Ucraina sono state continuamente prese di mira dalle truppe di Kiev in mesi recenti. Mercoledì, le autorità ucraine hanno detto che sono morte 279 persone presso la regione di Donetsk da quando sono iniziati i combattimenti in primavera ─ 160 di loro sono civili. I dati riguardo la regione di Lugansk non sono stati resi noti.
 
Temendo un aggravarsi della crisi, un gran numero di rifugiati ha lasciato il paese. Il numero dei rifugiati ucraini in Russia ha raggiunto le 110.000 persone, secondo la dichiarazione del dipartimento rifugiati dell’ONU rilasciata il 27 giugno.
 

 

GPG

1 Comment

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog