attualita' posted by

La Ministro Lorenzin (governo PD) come il Ministro De Lorenzo & Co. per il vaccino sull’epatite B nel 1991? Nomen omen…

E poi leggete: http://www.lapresse.it/sanita-25-anni-di-scandali-da-poggiolini-al-caso-rizzi.html

Pochi ricordano come nel 1991 il ministro De Lorenzo fu promotore dell’introduzione dell’obbligatorietà della vaccinazione sull’Epatite B, “primo paese al mondo a varare un progetto del genere“! Appunto, tale “passo in avanti” venne venduto agli italiani come una grande evoluzione, in cui l’Italia faceva da faro rispetto agli altri paesi non solo europei. Si trattava del vaccino Engerix di GlaxoSmithKline e se ricordo bene De Lorenzo prese una “stecca” da 600 milioni di lire per far il favore di far passare tale legge. Tutto passato in giudicato dopo oltre 20 anni (ma mica da tanto, solo nel 2012 se ricordo bene ossia 21 anni dopo i fatti). Alla faccia dell’evoluzione della specie… E con buona pace di quelli che ancora pensano che le grandi aziende farmaceutiche non paghino stecche.

Un po’ di storia ora, per inquadrare il problema in termini corretti e soprattutto scientifici: lo stesso vaccino sull’Epatite B fu reso obbligatorio anche in Francia nel 1994 se ricordo bene salvo ritirarlo a seguito di una sentenza della magistratura francese nel 1998, – oltralpe ancora oggi NON è obbligatorio ma solo “consigliato” (vedasi **) – in quanto è stato dimostrato da studi ufficiali (l’ultimo addirittura del 2014 – citato, cfr. Le Houzec sulla prestigiosa rivista Immunologic Research (Springer [tedesca]) 2014 Dec;60(2-3):219-25. doi: 10.1007/s12026-014-8574-4 -, che ha confermato gli studi precedenti) sia causa di un’incidenza statisticamente significativa di insorgenza di Sclerosi Multipla, conclusioni elaborate sulla base di dati ufficiali della sanità pubblica francese. Anche l’Italia – il mitico Istituto Superiore della Sanità, acronimo ISS (non SS), con cui collaborava anche l’altrettanto mitico Duilio Poggiolini, il “compagno” di De Lorenzo, – fu messo in allerta sulla base delle rilevazioni francesi, se ricordo bene, vedasi: http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pubblicazioni_141_allegato.pdf

Memento: oggi in Italia il vaccino sull’epatite B è ancora obbligatorio (NON lo è in Francia, Germania, UK, Olanda, Austria…***). Ricordo solo che l’Epatite B è una malattia che guarisce spontaneamente nel 90-95% dei casi, mentre la sclerosi multipla è una malattia incurabile altamente invalidante – e costosissima per lo Stato, ad oggi 2.7 mld di EURO annui circa, fonte: Quotidiano Sanità**-  che accompagna alla morte sebbene di norma dopo molti anni.

9TH INTERNATIONAL CONGRESS ON AUTOIMMUNITY, Dr. D. Le Houzec, March 26-30, 2014 – NICE (FRANCE)**

cfr. Immunol Res. 2014 Dec;60(2-3):219-25. doi: 10.1007/s12026-014-8574-4

LEGENDA: Casi di sclerosi multipla durante la vaccinazione di massa 1994-98 in Francia, poi il vaccino Epatite B venne reso non obbligatorio

A 26 anni di distanza in un impressionante parallelo storico – come l’Italia era all’avangardia nel mondo con il vaccino sull’epatite B di De Lorenzo, da qui il titolo –  la ministro Lorenzin con uno scatto d’impeto impone in età prescolare e scolare non 1 ma 11 vaccini (!), di cui due praticamente inapplicati a livello EUropeo***, Meningococco C e varicella (nomen omen?). Oggi possiamo dire che il numero e la pervasività italiani in tema di vaccini obbligatori non ha pari tra i grandi paesi europei, solo i paesi baltici e dell’est fanno qualcosa di simile, ma comunque – fatta la tara per il clima molto ma molto diverso – in modo meno invasivo per meningoccoco C e varicella (dubito che in tali paesi venga comunque tolta la patria potesta per non volersi fare vaccinare). Certamente questo è un altro “grande passo”, dove l’Italia fa da “faro” per l’EUropa dei “grandi” che invece di norma non impone le vaccinazioni ai bambini. Tanto per chiarire, a pensare male ad un rozzo stupidotto verrebbe da dire che se De Lorenzo prese 600 milioni di lire per 1 vaccino in questo caso…. Ah, a pensare male! – per inciso, vi diffido categoricamente dal pensare cose del genere! – (cito da repubblica.it, articolo sopra presentato)

Infatti sicuramente non è il caso. Si, sicuramente. Ormai – si sa – di questi tempi tecnologici il diavolo (ed i sistemi operativi portatili e non, anche i forni a micronde all’occorrenza) fa le pentole ma purtroppo non i coperchi (…). Infatt, semplicemente, oggi come allora “questa legge [del ministro De Lorenzo Lorenzin] pone l’Italia all’avanguardia…

In tutto questo, riporto solo quanto mi disse un amico medico tempo fa, senza che questo voglia essere un assist per coloro che non vogliono fare vaccinare il proprio bambino: chiedete cosa fecero le varie ASL quando De Lorenzo chiese di vaccinare tutti i bambini italiani obbligatoriamente (ma a vantaggio suo) una volta scoperta la stecca e dopo aver avuto coscienza dei dati francesi. Scientificamente si può anche essere cuoriosi su chissà quanti casi di Sclerosi Multipla possa aver causato tale tangente sulla base delle rilevanze francesi, parlo di allora…. E per quelli che pensano che i vaccini non danno mai problemi, beh, leggete quanto sotto riportato (tratto da un paese tra i più grandi produttori di medicinali al mondo, chapeau):

Resta il fatto che il 2017 farà da spartiacque: statisticamente parlando l’Italia potrà testare gli effetti delle vaccinazioni di massa sui bambini anche ad esempio in termini di incremento o decremento dei casi di autismo a partire dal 2018 (normalmente l’autismo viene diagnsticato con un certo ritardo dopo l’eventuale somministrazione dei vaccini). Non oso poi pensare a cosa potrebbe succedere al Ministro Lorenzin se i casi di autismo dovessero aumentare come fu in Francia per i casi di Sclerosi Multipla ed Epatite B nel 1998.

Immaginando le conseguenze (politiche) mi verrebbe da dire che la ministra Lorenzin dovrebbe dimettersi. E velocemente. Non tanto per gli aspetti scientifici che temo la ministra in quanto non scienziato ma mero politico possa ignorare (a novembre/dicembre temo possa sparire dalla scena politica), ma quanto meno visto che il PD perderà quasi un milioncino di voti per causa sua [vogliamo scommettere che gli antivaccinisti gliela giureranno? Tutti, indistintamente…]. Scommettiamo?

Per inciso, in forza di particolari condizioni personali (…) chi scrive è nelle condizioni di non doversi preoccupare di far vaccinare il proprio figlio. Scelta famigliare ben ponderata ben s’intende, che va rispettata (leggere “chi siamo” di Scenarieconomici).

MD

______________________________

* Calendrier des vaccinations et recommandations vaccinales 2016, Ministere des Affaires Sociales et de la Santè, http://social-sante.gouv.fr/IMG/pdf/calendrier_vaccinal_2016.pdf

** https://scenarieconomici.it/lemiliavacciniasilo2016/

***

Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog