attualita' posted by

L’ORDINE PUBBLICO AI TEMPI DI CONTE E DEL GOVERNO ROSSO-SANGUE. Vietato Baciarsi, ma non spacciare

Il governo ha deciso di arruolare una Milizia Volontaria per la Sicurezza Nazionale (MVSN, andatevi a cercare che cosa era) per “Aiutare” i sindaci nel far rispettare le norme di distanziamento ed aiutare nella prevenzione, magari manganellando i virus uno per uno. Per fortuna una persona con ancora un pelo di sale in zucca ha deciso di non farne degli agenti di polizia, perchè altrimenti ci sarebbe stata ben poca differenza fra l’Italia di oggi e l’Unione Sovietica, il Cile di zio Pinochet o l’Argentina di ̶G̶u̶a̶l̶t̶i̶e̶r̶i̶ Galtieri. Come libertà della stampa mainstream ormai ci siamo.

Peccato che, nonostante questo attivismo, la qualità dell’ordine pubblico sia quella segnalata da questi titoli dei giornali:

Un ragazzo abbraccia la sua fidanzata e si becca 400 euro di multa, come se le avesse regalato un’ottantina di rose rosse. Lei dovrebbe esserne onorata, invece dovrebbero vergognarsi coloro che hanno emesso questa sanzione. Invece saranno felici e gioiosi, anzi riceveranno un premio da Conte.

Intanto lo spaccio in Italia va avanti come se nulla fosse. Le zone di spaccio sono note tanto che Brumotti le identifica senza nessun problema, e viene bastonato dagli spacciatori. Però se le sa Brumotti, perchè non le conoscono le Forze dell’Ordine? I Vigili di Milano non sanno che si spaccia a Porta Venezia, o sono troppo impegnati a multare i ristoratori che chiudono ? Oppure per  il sindaco  Sala lo spaccio è un altro modo per attrarre turismo a Milano? Che dice, Sala ?

Bella l’Italia del Covid: vietato abbracciare una persona, ma libertà di spaccio. 

Ringraziamo Antonio Socci per aver messo questi casi sotto l’occhio pubblico.


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Seguici:

RSS Feed