attualita' posted by

L’ENNESIMO TRUCCHETTO EUROPEO PER FINANZIARE LE INFRASTRUTTURE….. MA NON IN ITALIA. Una perla nascosta nelle pieghe del Quantitative Easing della BCE.

Spesso si parla dell’avidità degli altri paesi europei e della superficialità-ingenuità delle nostre istituzioni. se volte averne una tangibile dimostrazione si può prendere in esame il programma APP (Assents Purchase Porgram) della Banca Centrale Europea.

APP è il programma, parte del famoso QE, quantitative easing, con cui si acquistano i famosi 80 (da marzo 60) miliardi di titoli al mese. APP si divide in diversi sottoprogrammi a seconda dei titoli acquistati.

Il programma più interessante si chiama PSPP e lo potete trovare qui. I titoli acquistati in questo programma sono parificati ai titoli pubblici statali. Perchè è il programma più interessante ? I titoli acquistabili in APP devono avere un rendimento superiore al DFR, il tasso di interesse sui depositi presso la BCE che ora è allo -0,40%. I titoli acquistati sotto il PSPP sono invece esentati da questo obbligo, per cui un ente può emettere un titolo, ad esempio con un rendimento negativo del 0,6% e vederlo acquistato all’interno di questo programma.

Ora anche se alla BCE è vietato compiere politica fiscale, questo tipo di programma è quanto più si avvicina ad un contributi diretto agli investimenti pubblici. Praticamente si fornisce un fondo perduto dello 0,5%,oltre che, naturalmente , un finanziamento molto agevolato.

Quali enti parastatali hanno accesso al fondo ?

Ecco la lista completa

  • Council of Europe Development Bank
  • European Atomic Energy Community
  • European Financial Stability Facility
  • European Stability Mechanism
  • European Investment Bank
  • European Union
  • Nordic Investment Bank

 

  • Caisse d’amortissement de la dette sociale (CADES)
  • Union Nationale Interprofessionnelle pour l’Emploi dans l’Industrie et le Commerce (UNEDIC)
  • BPIFrance Financement SA
  • ACOSS
  • Caisse des Dépôts et Consignations (CDC)
  • Agence Française de Développement (AFD)
  • Instituto de Credito Oficial
  • Kreditanstalt fuer Wiederaufbau
  • Landeskreditbank Baden-Württemberg Foerderbank
  • Landwirtschaftliche Rentenbank
  • NRW.Bank
  • Cassa Depositi e Prestiti S.p.A.
  • Finnvera Oyj
  • Bank Nederlandse Gemeenten N.V. (BNG)
  • Nederlandse Waterschapsbank N.V. (NWB)
  • Nederlandse Financieringsmaatschappij voor Ontwikkelingslanden N.V. (FMO)
  • SID – Slovenska izvozna in razvojna banka, d.d.
  • Työttömyysvakuutusrahasto (TVR)
  • ÖBB-Infrastruktur AG
  • Autobahnen- und Schnellstraßen-Finanzierungs-AG (ASFINAG)
  • Infraestruturas de Portugal S.A. (IP)
  • Administrador de Infraestructuras Ferroviarias – Alta Velocidad (Adif AV)
  • SNCF Réseau
  • Caisse Nationale des Autoroutes (CNA)
  • DARS d.d.
  • Société Wallonne du Crédit Social (SWCS)
  • Société Wallonne du Logement (SWL)
  • Fonds du Logement des Familles Nombreuses de Wallonie (FLW)
  • Société publique d’administration des bâtiments scolaires de Namur
  • Housing Finance Agency plc
  • PARPÚBLICA – Participações Públicas (SGPS), S.A.
  • Fondo de Amortización del Déficit Eléctrico (FADE)
  • Groupement des Centres Hospitaliers Universitaires (CHU) / Centres Hospitaliers Régionaux (CHR)
  • Assistance Publique – Hôpitaux de Paris (APHP)
  • Brussels Municipalities Regional Fund
  • Kuntarahoitus Oyj
  • Cassa del Trentino S.p.A.
  • Agence France Locale (AFL)
  • Société Française de Financement Local (SFIL)

Allora vi faccio notare due rapidi fatti .

a) LA FRANCIA FINANZIA CON QUESTO FONDO, AD ESEMPIO, LA CASSA INTEGRAZIONE (Tramite  UNEDIC) O LE FERROVIE (Tramite SNCF) ED ATTIVITA’ AD ALTA TECNOLOGIA (AFD),L’AUSTRIA CI FINANZIA LE AUTOSTRADE (ASFINAG) , LA GERMANIA DIVERSE BANCHE IMPEGNATE NEL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE INNOVATIVE (KfW, NrW).

b) UNICI ENTI ITALIANI AMMESSI SONO LA CASSA DEPOSITI E PRESTITI E LA CASSA DEL TRENTINO.  E L’ANAS ? NESSUN FONDO DI SVILUPPO PRIVATO NON TRENTINO ?

In realtà sino a giugno 2016 vi erano altri enti italiani esattamente :

  • SNAM S.p.A.
  • ENEL S.p.A.
  • Terna S.p.A. – Rete Elettrica Nazionale
  • Ferrovie dello Stato Italiane S.p.A.

Però essendo questi enti ormai privati, o considerati tali, sono stati “Declassati” al programma CSPP, che è relativo al comparto privato, molto più concorrenziale , più  limitato e più costoso in termini di interessi. Un grazie alla “Privatizzazione”….

Insomma come sempre c’è chi fa le norme e chi ne approfitta, e gli altri  son sempre i fessi.

 

Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog