attualita' posted by

LE MILLE DIFFICOLTA’ DEL RECOVERY FUND. Una cosa è sicura, non sarà come vi dicono

Oggi iniziano le trattative per il Recovery Fund, o Next Generation EU, l’insieme di Fondi contro il cambiamento climatico e per la digitalizzazione che, con il bilancio pluriennale, verrebbe a muovere 2 miliardi di euro in 7 anni. Cira 300 miliardi all’anno per tuta la UE. Una cifra molto grande, ma non assoluta e soprattutto, come sottolineano tutti quelli che conoscono il problema e lo affrontano in modo serio, strettamente vincolata a certe specifiche finalità-

Ecco le principali posizioni che si affronteranno in questo Consiglio dell’Unione:

  • i grandi paesi, Germania e Francia in testa, che lo vogliono con la finalità di riconvertire le proprie economie e sistemi energetici . Al loro fianco la Polonia, che così eliminerebbe il carbone e farebbe dei forti investimenti industriali;
  • gli “Illusi”, Italia, Spagna, Portogallo e Grecia, che sperano di riuscire a finanziarci i propri deficit per rilanciare le proprie economia utilizzando questo tipo di fondi. Illusi perchè i fondi, qualsiasi siano, sono  fortemente finalizzati ed alcune economie come quella italiana, difficilmente avranno dei vantaggi;
  • i “Rapaci”, cioè i paesi dell’est, dai Baltici all’Ungheria e tutto il blocco di Visegrad, che vedono nel fondo l’ennesimo strumento per fare spesa pubblica alle spese degli altri;
  • gli “Austeri” cioè i Paesi nordici l’Austria, ma anche una parte dell’opinione pubblica tedesca, che vede nel Recovery fund l’ennesima distribuzione di soldi alle spese dei propri cittadini.

Ora mettetevi nei panni di un politico olandese come Rutte: il suo paese è il maggior contributore pro capite, avete le elezioni il prossimo marzo con due forti partiti identitari in crescita e con buone possibilità di crescere ulteriormente. Il vostro teorico maggior alleato, la Germania, ha deciso un fondo che per voi è poco comprensibile e di cui non vi potrete approvvigionare molto, almeno nella prima fase, dato he solo il 12% delle vostre fonti energetihe dipende dal carbone. Dovete convincere i vostri concittadini a dare più soldi ad altri di cui non si fidano, come noi non ci fidiamo di loro, dopo i trucchetti fiscali. Come vi comportereste voi.

Ecco perchè l’inutile Recovery Fund, fatto ad uso e consumo franco- germanico, scontenterà tutti e rischia di portare ad una rottura epocale e forse finale nell’Unione:  se la decisione fosse presa a  maggioranza (15 paesi su 27) potete capire quale spinta le forze identitarie dei paesi contrari verrebbero a ricevere. Nexit ed Austrexit tornerebbero al’ordine del giorno. Però che interessa del popolo alla UE?


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito