attualita' posted by

Lamoregese: generosa con i migranti irregolari, sparagnina con gli italiani

 

All’interno del governo Draghi ci sono ministri che si stanno sforzando di fare del proprio meglio per l’Italia. Poi ci sono anche cosi in cui si fa il meglio per i migranti irregolari e per le cooperative che li mantengono e incentivano indirettamente il loro arrivo. Ad esempio leggiamo le ultime disposizioni del ministro Lamorgese sui fondi destinati alle Coop di assistenza per i migranti.

Come riporta il Tempo, nel suo  decreto ministeriale di febbraio a cui ovviamente si sono adeguate le varie prefetture è stato deciso di raddoppiare rispetto a quel che era fino al 2020 compreso il kit di primo ingresso per singolo migrante, che passa appunto da 150 a 300 euro di costo.  fianco di questo aumento secco ed una tantum sono state riviste diverse voci di rimborso, a partire dal personale per muoversi alle banali stoviglie , ora “Ecologiche e biodegradabili ” e che vengono quindi pagate 0,6 euro in più al giorno, 18 euro al mese..Alla fine il costo dell’accoglienza da quest’anno è tornato a lievitare Tortnando ai livelli degli scandali, quelli che hanno fatto partire l’inchiesta Riace o che hanno portato problemi grossi a Buzzi, quando i migranti  rendeva di più del traffico di droga. Poi venne il brevissimo tempo del governo giallo-verde e questi costi scandalosi vennero drammaticamente ridotti.

Ora lil ministro  Lamorgese  h rivisto al rialzo quei plafon e non di poco. Vediamo cosa ci dice Il Tempo:  Prendiamo il modello più piccolo: un centro da 50 posti. All’anno costava fin qui 389.637 euro, con gli aumenti stabiliti dalla Lamorgese ora costa 524.505 euro, vale a dire il 35% in più di prima. Un centro da 100 posti costava 921.625 euro, ed ora si pagherà ogni anno 1.210.340 euro, con un incremento del 31,32%.

Aumentando i posti si dovrebbero ottimizzare i costi giornalieri pro capite e così in  effetti avviene per i centri con 300 occupanti il cui costo annuale a pieno regime passa da 2,7 a 3,1 milioni di euro con una  crescita più calmierata: il 13,78%. Ma crescendo ancora avviene l’esatto contrario: con 600 posti fino all’anno scorso (prezzi erano quelli dell’ultimo decreto Salvini) il costo annuale era di 3,8 milioni di euro. Ora sale a 5,54 milioni di euro, con un incremento del 44,13%. Lievitazione di costi simile per i centri di accoglienza di 900 posti, che ai contribuenti oggi con la scelta della Lamorgese, verranno a costare 8,1 milioni di euro l’anno rispetto ai 5,6 milioni che costavano prima: incremento del 44,08%.

CIn questo modo la Lamorgese verrà a fornire delle remunerazioni bel più ricche alle Cooperative, che, sicuramente, non appoggiano la posizione dell Lega o di Forza Italia, e magari neanche del M5s (se ancora esiste). Del resto proprio il M5s dovrebbe infuriarsi con il ministro degli interni, visto che è l’inversione a 180 gradi di una delle politiche di moralizzazione precedenti, forse la più riuscita. Nello stesso tempo, visto il boom degli sbarchi, saranno gli italiani a pagare un caro prezzo per la generosa Ministro. Generosa, ma non con gli italiani.


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!
PayPal