attualita' posted by

LA VERITA’ SULLE PENSIONI GRECHE, CONTRO LA FALSITA’ DEI MEDIA NORDICI

greek pensions

Una delle richieste più pressanti delle autorità europee (ex troika) alla Grecia è relativa alla riforma del sistema pensionistico, già riformato nel 2010 e 2012.  questa richiesta di nuova austerità è stata talmente forte che proprio oggi il segretario del comitato centrale di Syriza , Koronakis, ha affermato che “Chi chiede ulteriori tagli alle pensioni è un fanatico”.

Il fatto è che le pensioni greche non sono così alte come si mitizza nel paesi del Nord Europa grazie alle informazioni diffuse da molti media . L’accusa principale è di poter andare in pensione a55 anni, con un’età media dei pensionati di 56 anni, contro il 61.4  della Germania. Questo dato è stato utilizzato da molti organi di informazione tedeschi (Bild, Handelsblatt, Faz, per esempio) per iniziare le solite campagne contro gli sprechi mediterranei che giungono al limite del razzismo, se non lo superano.

Si tratta però di un dato falso. Secondo un altro quotidiano tedesco, lo Spiegel, che si è andato a vedere i dati OCSE, l’età di pensionamento medio in Grecia è pari a 61,4 anni, uguale a quella tedesca. L’età media di 56 anni è riferita al solo settore pubblico, che dovrebbe essere confrontata con l’età media di 58 anni del lavoratore nelle ferrovie tedesche o i 55 del lavoratore delle poste germaniche.

Quindi non vi è nessun pensionamento anticipato dei greci rispetto ai tedeschi. Del resto il 40% dei lavoratori greci percepisce una pensione pari solo a 665 euro, che pone i pensionati greci al di sotto del livello europeo di povertà: una situazione non proprio invidiabile. Il problema è che non esiste protezione alla disoccupazione in Grecia, se non minima e per la durata di un anno. Circa il 90% dei disoccupati greci non percepisce un centesimo. Cosa fa un greco di 59 anni , senza nessuna possibilità di trovare lavoro? Accetta una pensione ridotta. In altri paesi, come la Germania, dove esistono sistemi di protezione della disoccupazione come lo Hartz IV, sono questi programmi, e non il sistema previdenziale, a svolgere una funzione di sicurezza . In Germania sono ben 740 mila gli ultra 55 che vivono grazie agli aiuti dello Hartz IV.

Inoltre i pensionati greci non sono neppure particolarmente numerosi: in Grecia i pensionati sono pari al 24.3 %, mentre in Germania sono il 26%. se aggiungessimo i 740 mila cittadini tedeschi che ricevono i sussidi da Hartz IV e che in Grecia sarebbero pensionati, avremmo una percentuale del 26,9%

Quindi in Grecia non ci sono baby pensionati, ma vecchi disoccupati, ed i pensionati non sono nè in eccesso rispetto alla popolazione, nè ricevono pensioni ricche. Il sistema è in crisi, ma  lo è anche per l’alto tasso di disoccupazione, che è figlio dell’austerità. Tutto il resto non è che fumus diffuso dai soliti media di parte. 

Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog