attualita' posted by

La strategia del neoliberismo (di Ennio Caruccio)

 

Signori… non so se ve ne state accorgendo… ma ci stiamo ricomprando un occidente che era già nostro.
Facciamo brevemente un passo indietro. L’ideologia del neoliberismo economico ha una sua ben chiara,anche se celata,subdola strategia. Una strategia nata intorno agli anni 70,sfruttando come cavallo di troia le nascenti teorie neoliberiste. Tutto questo per poter riorganizzare integralmente la struttura economico-finanziaria dell’occidente del futuro(vedremo a breve come e perché). I 3 obiettivi del progetto sono molto chiari:

1)vendere tutto

2)scremare e raggruppare

3) far ricomprare tutto.

Per il primo obiettivo servivano:

a) Una nuova teoria economica di base, utile allo scopo,autorevole e condivisa.

b) Qualche governo che la mettesse in pratica.

c) Autorevoli forze,anche intellettuali, che la diffondessero.

Si prendono quindi al volo(alla metà degli anni 70) le teorie economiche neoliberiste in quel momento più in voga,ad esempio quella del Nobel Milton Friedman! La si trasforma in una potente arma ideologica,che viene fatta propria dai governi di “destra” ,in quegli anni saliti al potere, su entrambe le sponde dell’atlantico! Saranno poi,quegli stessi governi,Thatcher e Reagan ,primi anni 80,che si occuperanno,con la complicità del modo”intellettuale”, anche della sua diffusione nell’intero l’occidente. Si inizia quindi (qui semplifico un po i passaggi) con il ridimensionamento dei sindacati,con le privatizzazioni,per poi passare alle varie deregolamentazioni,quindi libera circolazione di merci e capitali,poi una moneta unica €uropea. Con tutto quello che ne deriva,compreso la svalutazione dei salari,la deflazione,delocalizzazione etc…cose che sapete già!! A questo punto con tutte le proprietà tangibili (anche grandi aziende statali)sul mercato,inizio con il secondo obiettivo! Inizio ad operare una sistematica riunificazione delle grandi imprese,per farle diventare sempre meno e sempre più grandi! Quindi incorporazioni,alleanze,fusioni etc etc! E arriviamo al terzo ed ultimo obiettivo! Per far ricomprare tutto utilizzo ed agevolo,allo scopo, con la complicità bancaria,tutto il sistema dei fondi comuni ,quelli sovrani,le SGR(società di gestione del risparmio), le Sicav(società d’investimento a capitale variabile)etc etc! Arrivo anche a fonderle tra loro! Ad intrecciare l’azionariato tra di loro,come una complessa ragnatela,quasi fosse un’unica grande immensa società! Perché oltre ad espandermi con un progetto di globalizzazione(altro effetto del neoliberismo)allo stesso tempo, cerco di mettere in sicurezza da una futura grande potenza,magari con occhi a mandorla, che possa un domani minacciare tutto questo! Una qualsiasi multinazionale,o banca o società che sia ancora esterna al “gruppo” ,avrà sicuramente la stessa sorte! Ho notato inoltre, che in questi ultimi anni,ancora causa Cina(che ha un progetto opposto di vecchio stampo)stanno cercando di accelerare,di completare il più velocemente possibile il progetto. Hanno talmente tanta fretta che ormai non lasciano nemmeno più scoppiare le bolle,come una volta! Gli farebbe perdere tempo prezioso. Siamo passati alle moderne bolle rigonfiabili! Anzi ad un unica immensa e rigonfiabile bolla finanziaria. Qui secondo me,la situazione gli è scappata anche un attimino di mano,ma riescono ancora a gestirla! Prima con i compressori americani ed ora compressori €uropei (QE,LTRO,TLTRO )messi a disposizione dal buon Draghi! E si perché i miliardi che sforna la BCE non sono per l’economia reale! Vanno alle banche,che ci comprano i titoli,che si portano dietro derivati,che poi vanno a giocarsi,al casinò finanziario…rigonfiando il bollone! Per concludere, tornando al punto, termino con due concetti secondo me focali di questa strategia(da qui il sottotitolo) ,quello della proprietà e quello della gestione! Quel bel gruppetto che sovra-gestisce il nostro mondo economico e finanziario da decenni,ha ben capito che la proprietà non fa per loro! Ha ben capito che avere la proprietà e la gestione, allo stesso tempo, di un bene,specialmente se tangibile(esclusi i paradisi fiscali) non è cosa ne semplice ne saggia!.Hanno quindi deciso di dare tutto a noi, di farci diventare tutti proprietari(quando una cosa e di tutti,alla fine poi non è di nessuno)accontentandosi,si fa per dire,della sola e illimitata gestione!

Wow…noi fra qualche anno,saremo i proprietari dell’occidente(specifico per ricordarci che non siamo il mondo) La cosa buffa è che con questo sistema ci fanno ricomprare banche pubbliche e grandi aziende statali…poi magari anche porti,spiagge infrastrutture,che erano già nostre. Cioè stanno usando soldi nostri per farci comprare cose che erano già nostre!!! Stiamo passando dalla proprietà con gestione…alla sola proprietà. A napoli si dice: cornuti e mazziati!!!!
Quindi, lasciamo perdere la proprietà! Lasciamo perdere di chi è la Banca d’Italia,di chi è l’€uro o di chi è l’oro. Concentriamoci piuttosto sulla gestione. Riportiamoci ad esempio a casa MonteTitoli,che gestisce 3.500 miliardi di roba nostra.

Area degli allegati

Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog