attualita' posted by

LA SERATA DELLA VERGOGNA. SI A MES “TEDESCO”, SI A SURE SI A BEI, NIENTE CORONABOND E BALLE SUL FONDO PER LA RICOSTRUZIONE. GUALTIERI HA CEDUTO LE MUTANTE.

Questa sera qualche testa di faccia di tolla festeggia. Il problema è che questa faccia di tolla svolge il ruolo di Ministro dell’Economia:

PECCATO CHE SIA L’ESATTO CONTRARIO:

  • MES “RAGIONEVOLMENTE CONDIZIONALE”, cioè “Il solo requisito per accedere alla linea di credito del Mes sarà che gli Stati si impegnino a usarla per sostenere il finanziamento di spese sanitarie dirette o indirette, cura e costi della prevenzione collegata al Covid-19”: è quanto si legge nelle conclusioni dell’Eurogruppo. “La linea di credito sarà disponibile fino alla fine dell’emergenza. Dopo, gli Stati restano impegnati a rafforzare i fondamentali economici, coerentemente con il quadro di sorveglianza fiscale europeo, inclusa la flessibilità”  Questa è l’ANSA, e quindi L’Italia ha ACCETTATO ESATTAMENTE quello che diceva il WELT NEL SUO  ARTICOLO: “Va da sé che le sovvenzioni in Italia – dove la mafia è un appuntamento fisso a livello nazionale e sta solo aspettando una nuova pioggia di soldi da Bruxelles – devono essere  spese solo per la salute e non per i sistemi sociali e fiscali italiani.”
  • IL SURE SONO QUATTRO SOLDI, IN PRESTITO, CONDIZIONALI. 100 miliardi per tutta Europa, in prestito. Allora tanto vale andare avanti con la Cassa Integrazieone. Intanto che attiviamo il SURE la gente muore di fame.
  • LA BEI sono sempre i soliti prestiti, sempre i soliti. e basta…

Insomma UNA VERGOGNA NAZIONALE. UN fallimento EPICO, che qualche buffone cerca di far passare per una vittoria.

In altri tempi a questa gente non si sarebbe permesso di tornare a casa.


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!

PayPal