attualita' posted by

LA SCUOLA DELL’ODIO (di Marco Santero)

 

 

 

 

“Dio, patria e famiglia, che vita di merda” queste sono le parole di una onorevole “de’ sinistra” che ovviamente è stata promotrice di leggi per esaltare le forme post moderne di “pseudo famiglia” e di pseudo “libertà individuali” estreme come rendere legale affittare un utero per soldi, a causa di una miseria imposta dalla finanza speculativa a sempre più cittadini (il prossimo puoi essere tu, magari non ora, ma stai sicuro che prima o poi la botta arriva anche a te)

La storia del Gambiano iper violento che viene definito un “perseguitato” da un giudice che interpreta in modo intollerabile una sentenza sacrosanta di un giudice coscienzioso.

La Magli elenca una serie impressionante di dati.

La Magli coglie il vero punto cruciale: in una democrazia l’opposizione DEVE fare l’opposizione anche dura, ma senza evocare la violenza e stimolare l’odio fisico, altrimenti si rischia di scivolare in uno scontro fisico, che può aprire la strada soluzioni autoritarie.

La cappa per cui i doveri, la giusta pena, l’esaltazione di ex brigatisti che parlano alla cerimonia per l’anniversario della morte di Moro.

Poi ci si interroga sulle ragioni dell’esplosione della Lega? la Pseudo sinistra e pseudo DC 2.0 gli stanno tirando la volata verso risultati stellari alle Europee.

Quello che veramente colpisce è l’attacco continuo, ininterrotto, basato spesso su menzogne o informazioni deformate, anche da parte della stragrande maggioranza della stampa e dell’informazione tutta, casualmente in mano alla finanza speculativa che con la sua “splendida Globalizzazione” odia ancor di più della “onorevole” piddina i concetti di “Dio, PATRIA e Famiglia”, cercando di “scioglierli nel acido” della Globalizzazione culturale e sociale, per arrivare al “homo migrans” = schiavitù di masse che si spostano in cerca di un minimo di reddito per sopravvivere, occidentali compresi.

Tutti noi cittadini dobbiamo reagire e riprendere l’orgoglio di essere italiani, un popolo che ha dato il meglio che l’umanità ha espresso in tutti i campi, ma che ha la “sfortuna” di vivere nel paese più bello e potenzialmente ricco del mondo e quindi continuamente (nei millenni) oggetto della cupidigia di popoli che, vivendo in paese con climi orribili e con sistemi sociali che rendono i popoli robottini alienati, che eseguono ordini senza limiti morali, etici o criminali (e la storia della Germania lo dimostra ampiamente).

Cari cittadini è giunta l’ora dell’impegno serio, non violento, ma deciso per ritornare a quanto previsto dalla nostra splendida e salvifica COSTITUZIONE (solo la sua applicazione seria ci può salvare da una barbarie economica e sociale sempre più violenta).

Il nemico vero è la finanza speculativa senza freni, regole e controlli, e questa per cercare di mantenere il potere ferreo che da decenni ci ha ingabbiato, grazie a politici della 2 repubblica che hanno venduto la loro anima e le terga dei cittadini.

Non facciamoci dividere e non litigare fra di noi come utili idioti.

“la Libertà non è star sopra un albero, la libertà è partecipazione” cantava un immenso Gaber sintetizzando in modo splendido l’intera nostra costituzione, lo spirito che muoveva i costituenti che ancora avevano le terga “fumanti”, come l’intero paese diventato adulto brutalmente con gli orrori della guerra, e gli amici morti in guerra o nei suoi tremendi effetti sulla popolazione civile.


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi