attualita' posted by

La Francia islamista dimentica e perseguita Voltaire

François-Marie Arouet, detto Voltaire, vide l’interno della Bastiglia per i propri scritti  a 23 anni, un modo molto diretto per imparare quanto il potere sia abusivo. Nonostante la sua prigionia i suoi scritti circolarono, anzi divennero ancora più famosi. Un  seme di libertà e laicità era stato gettato.

Oggi la Francia islamica e ipocrita del “Politicamente corretto” sta cercando di dimenticarlo e di cancellarlo. Come nota il giornale tedesco FAZ il filosofo francese è ormai al centro di un attacco concentrico. La sua opera “Maometto, ossia del fanatismo” non viene più rappresentata da anni per le proteste degli islamici, che, all’epoca di Charlie Hebdo,  bloccarono una sua esecuzione. Da allora, e ormai sono passati molti anni, nessuno ha più avuto il coraggio di rappresentare quest’opera del commediografo francese. Me Too e “Politicamente corretti” lo hanno attaccato perché all’epoca giustificò la schiavitù come figlia dei tempi. Una colpa , sicuramente, ma  cancellare tutta la sua figura per un solo pensiero, tra l’altro in linea con quello che facevano, all’epoca, quasi tutti gli stati europei, soprattutto quelli che oggi prendono posizioni moralistiche, è un delitto e un errore.

Due anni fa la statua di Voltaire presso la Acamédie Française venne imbrattata di rosso e danneggiata dagli estremisti di Black Lifes Matter. Da allora è stata portata al chiuso, in un laboratorio di restauro, per un lunghissimo ripristino, che in realtà è stata una segregazione. Ora dovrebbe tornare all’esterno, ma nel giardino della Facoltà di Medicina perché questo spazio  può essere chiuso da cancelli e sbarre. A tre secoli di distanza Voltaire torna in prigione per le sue idee, ma non c’è nessun sovrano illuminato che lo può liberare. Solo il cieco fanatismo oscurantista che tanto combatté in vita.

Povera Francia, povera Europa.

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!
PayPal