attualita' posted by

La Cina ha completato 14 impianti di energia a carbone nel mondo… dopo essersi impegnata a non costruirne più

 

Un totale di 14 impianti a carbone con il sostegno della Cina sono entrati in funzione nel mondo, per lo più in Asia, da quando la Cina si è impegnata a porre fine al sostegno per la costruzione di capacità a carbone all’estero in questo periodo dell’anno scorso, secondo un nuovo rapporto del Centro per la ricerca sull’energia e l’aria pulita (CREA).

L’anno scorso, a settembre, il presidente cinese Xi Jinping aveva dichiarato, in occasione dell’assemblea generale delle Nazioni Unite del 2021, che la Cina avrebbe smesso di costruire nuove centrali a carbone all’estero.

“La Cina intensificherà il sostegno agli altri Paesi in via di sviluppo nello sviluppo di energia verde e a basse emissioni di carbonio e non costruirà nuovi progetti di energia a carbone all’estero”, ha dichiarato Xi, senza specificare cosa sarebbe successo alle centrali a carbone in costruzione o in fase di pianificazione.

Al momento dell’annuncio, 104 impianti a carbone per un totale di 102 gigawatt (GW) in 26 Paesi erano pianificati, presi in considerazione o in costruzione con finanziamenti cinesi o accordi di ingegneria, approvvigionamento e costruzione (EPC), hanno dichiarato il CREA e il suo partner nel rapporto, People of Asia for Climate Solutions.

“Sebbene più del 13% di questi progetti sia già stato completato, il potenziale del divieto cinese di fermare il nuovo carbone e di evitare ulteriori emissioni di carbonio dalla pipeline rimane enorme”, hanno dichiarato le organizzazioni.

Tuttavia, è ormai troppo tardi per 7,6 GW o 14 impianti, che sono già entrati in funzione nell’ultimo anno. Altri 27 impianti, con una capacità di 23 GW, sono in fase di completamento e probabilmente entreranno in funzione. Un totale di 26 impianti è stato ufficialmente cancellato, mentre 33 impianti a carbone potrebbero essere cancellati o fermati perché i progetti sono ancora in fase di finanziamento o di autorizzazione, secondo il rapporto. Altri sedici potrebbero essere convertiti alle energie rinnovabili, secondo il CREA.

A livello nazionale, la Cina ha posto maggiore enfasi sulla sicurezza energetica dall’autunno del 2021 e ha dichiarato che continuerà a massimizzare l’uso del carbone nei prossimi anni per garantire la propria sicurezza energetica, nonostante l’impegno a contribuire agli sforzi globali per ridurre le emissioni. La Cina, il più grande consumatore di carbone al mondo, dispone di riserve nazionali di carbone per i prossimi 50 anni, secondo i dati forniti dal Ministero delle Risorse Naturali all’inizio di questa settimana.


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!
PayPal