attualita' posted by

Ibride BMW e Ford Kuga a rischio incendio. Problemi con batterie difettate

L’ibrido è talmente bello da essere … incendiario, soprattutto se è BMW o Ford con batterie Samsung. Dopo il produttore statunitense Ford, ora anche la BMW ha problemi con le batterie degli ibridi plug-in: infatti le celle della batteria possono surriscaldarsi fino a prendere fuoco. I clienti che ricevessero quindi la notifica per aver installate batteria difettate dovrebbero a questo punto astenersi completamente dal ricaricare l’auto. Il tutto confermato ufficialmente dalla BMW.

Sono diversi modelli della casa di Monaco colpiti da questo problema con circa 27 mila auto colpite, appartenenti a diverse serie di veicoli. Si tratta di modelli nuovi quali i SUV Plug-in come X1, X2, X3 e X5. Ci sono anche problemi isolati con le BMW serie 2, 3, 5 e 7. Anche il modello ibrido Countryman della controllata britannica Mini è interessato dl difetto.

Come afferma BMW, il rischio di surriscaldamento esiste solo in una piccola parte delle serie di modelli interessate, dove sono state installate celle della batteria prodotte in modo errato. BMW attribuisce i problemi alla contaminazione nella produzione presso un fornitore.

La casa automobilistica non ha voluto commentare quale produttore di celle è responsabile. Negli ambienti industriali è stato detto che la BMW, come il suo concorrente americano Ford, riceve gran parte delle sue celle dal fornitore coreano Samsung SDI. I produttori di celle stanno lottando per soddisfare le esigenze in rapida crescita delle case automobilistiche. Samsung SDI ha ora triplicato la capacità del suo nuovo stabilimento europeo vicino a Budapest, ma + possibile che per accelerare la produzione si siano prese delle scorciatoie che hanno causato questo problema

Nella sola Germania sono quasi 2000 veicoli sono affetti da problemi di surriscaldamento. Nello stesso tempo però BMW ha bloccato la consegna di auto nuove per poter controllare le celle.

In Germania i veicoli già consegnati sono stati richiamati in officina dopo consultazioni con l’ente federale sulla sicurezza stradale, e la casa di Monaco spera di riuscire a risolvere il problema entro fine ottobre, almeno per le auto già prodotte.

I clienti Ford pazientare ancora più a lungo. La sede europea di Colonia non prevede un periodo specifico entro il quale risolvere il problema delle consegne delle auto nuove. Ford ha comunicato ai clienti che la soluzione del problema richiederà addirittura settimane o mesi. Il modello più colpito è il SUV Kuga, di cui alcuni modelli hanno preso fuoco. Il problema è che lo stesso difetto si sta presentando in diverse auto consegnate negli USA, dove il rischio però di cause da parte dei clienti è molto più alto.


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!

PayPal