attualita' posted by

Fu golpe della magistratura? Prima bloccano Berlusconi con la legge Severino e oggi, per salvare le pensioni dei giudici, lo riabilitano. Urge una RIFORMA!

Sarò telegrafico: la magistratura a seguito della Legge Severino che trattava un reato precedente, bloccò il Presidente del Consiglio del centro destra fino al 2011 democraticamente eletto rendendolo incandidabile. Meglio, ricattandolo sul suo ruolo politico e sulla partecipazione al governo del paese. Avete capito i danni cheavete dovuto subire voi cittadini ed il Paese a seguito di tale sentenza? Voglio essere più chiaro: uno storico esperto di nazismo e con una reputazione cristallina come Arrigo Petacco ha specificato meglio il problema: è stato commesso un gravissimo abuso a giudicare Berlusconi attraverso una legge posteriore che puniva comportamenti precedenti alla sua introduzione. Una deriva vera e propria, antidemocratica. Come Marinus Van der Lubbe che fu condannato a morte per l’incendio del Reichstag durante il nazismo (incendio che poi si scoprì era stato appiccato da Goering stesso) per via di una legge penale che introduceva punizioni per fatti precedenti alla sua introduzione. Nazismo appunto, oggi o ieri non fa molta differenza. Sulla stessa scia antidemocratica c’è poi stato il processo di Norimberga, stesso abuso del caso Van der Lubbe (ad eccesso ha seguito altro eccesso antidemocratico); e poi 60 anni dopo quello di Berlusconi con la Legge Severino, Petacco docet. Questo dimostra l’antidemocraticità del processo seguito dai giudici italiani nel caso specifico. Ossia tecnicamente qualcosa di simile ad un golpe sebbene senza sangue (anche se ci sarebbe da discutere, andate a vedere ad esempio quanto sangue è stato versato da imprenditori che si sono suicidati a seguito dell’inutile ed anzi nefasta se non criminale austerità imposta dall’EU seguita alla deposizione forzata di Berlusconi nel 2011 ed anche all’omicidio di Gheddafi per mano francese, che era amico dell’Italia in quanto la madre era di origine italiana!!).

E chiaro a tutti – anche all’estero – che troppi magistrati sono politicizzati in Italia ovvero han perso la loro indipendenza…

Secondo: appunto, quanti danni i cittadini italiani hanno subito per gli effetti di tale legge Severino? Quali ricatti ha dovuto subire dall’EUropa franco-tedesca? Quanti migranti abusivi sono fatti arrivare e non sono stati smistati in EUropa, con la complicità di governi che hanno fatto prima di tutto gli interessi stranieri e solo dopo – eventualmente – quelli italiani?

Terzo: oggi  gli stessi giudici, dopo  anni, si accorgono che tale legge era inapplicabile, guarda caso in coincidenza con la vera Terza Repubblica. Secondo molti un golpe sul golpe.

Quarto: la realtà sul tempismo dei giudici a correggere un siffatto abuso antidemocratico non ha nulla a che vedere con la Terza Repubblica ma con le pensioni dei magistrati. Mi spiego meglio, i giudici sono la casta che percepisce le pensioni più alte, quasi il doppio dei secondi, i notai. Visto che Lega+M5S dovranno mettere mano al taglio dei costi per finanziare i loro progetti dovranno giocoforza incidere su alcune poste, prima di tutto. E come non trovare supporto dalla gente nel tagliare pensioni di 10’000 euro al mese su 12 mensilità equivalenti? Si, avete capito: mediamente i magistrati secondo l’INPS al 2014 – poi hanno smesso di pubblicare i dati delle pensioni dei giudici dopo che noi le avevamo pubblicate, vedasi LINK – ricevono circa 10’000 euro al mese per 12 mesi!

Dunque, concludo: la prima cosa che M5S e Lega dovranno fare è riformare la magistratura. E’ impellente che lo facciano altrimenti, questione poco tempo, rischiano essi stessi il golpe a loro danno oltre a quello del paese. E’ un avvertimento.  Notasi che si necessita di quattro semplici provvedimenti, democratici, per attuare la riforma, oltre a dover comunque dover incidere pesantemente sulle pensioni oltre i 5000-7000 euro mensili, tagliandole:

-1- rendere responsabili civilmente i magistrati per i danni fatti ma solo in caso in caso di dolo o colpa grave [ad esempio se un giudice prende mazzette per aggiustare i processi deve anche pagare per i danni causati con il suo patrimonio personale e/o famigliare nel caso, oltre ad andare in galera], come accade in TUTTO il mondo occidentale;

-2- chiudere le porte girevoli magistratura/politica, fate conto del numero di giudici passati alla politica – soprattutto nelle fila della sinistra- e vi spaventerete (semplice provvedimento: un giudice che passa alla politica non deve più tornare a fare il magistrato e comunque deve attendere un certo periodo prima di fare il salto verso la politica);

-3- tutte le intercettazioni, sotto la responsabilità civile e penale del PM, NON devono essere pubblicate fino al dibattimento di primo grado e comunque solo per fatti strettamente inerenti ai reati perseguiti;

-4- le progressioni di carriera dei magistrati devono avvenire per concorso pubblico in cui vengano specificati chiaramente i criteri di valutazione, dando un peso sostanziale al contributo all’effettività dell’azione penale del candidato con il fine di rendere la giustizia più efficace e giusta, anche – ma non solo – in termini di durata dei processi.

Se l’Italia farà questo potrà sperare di diventare un paese sovrano. Dimenticate l’aspetto economico della sovranità nel caso violentata dalle banche centrali: quella legale e giudiziaria – a maggior ragione in un paese che si è dimenticato di aver dato i natali a Cesare Beccaria – è assai più importante! Anzi, è vitale se il paese non vuole terminare la propria esistenza come entità autonoma.

MD


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog