attualita' posted by

Il boom dei crimini dei migranti in Spagna per la “Codardia” dei politici. quartieri senza polizia.

 

 

La Spagna del governo socialista di Sanchez, vittorioso alle ultime elezioni, buonista, che “Accoglie”, è anche un paese dove  nella città metropolitana di Madrid, con sindaco socialista Manuela Cardena ha ordinato alla polizia di NON pattugliare il multietnico quartiere Lavapies per “Evitare incidenti”. I risultati, come nota perfino dagli USA Zerohedge, sono evidenti: la scorsa settimana una coppia anziana, al ritorno dalle vacanze ha trovato la casa occupata da una famiglia africana e non è neppure riuscita ad averla restituita, diventando quindi una coppia di senzatetto.

Tutta la comunicazione spagnola è ormai diretta verso il “Non disturbate il conducente”, soprattutto se questo è socialista e VOX, il partito identitario spagnolo, rischia di rafforzarsi. Quindi anche a livello statistico se cercate dati sulla violenza di genere ne troverete a bizzeffe, se ne cercate relativamente ai delitti compiuti da stranieri farete molta fatica, ma alcuni dati filtrano. Gli stranieri in Spagna costituiscono il 12% della popolazione ordinaria, ma il 32% di quella carceraria. Inoltre anche nei casi di ordini di allontanamento per violenze famigliari il numero di cittadini stranieri supera di molto la loro percentuale nella popolazione.

Il 35% degli omicidi è compiuto da stranieri, a fronte del 12% di abitanti stranieri e soprattutto il 95%  degli omicidi intercorsi durante attività criminali diverse (spaccio, rapine etc) è commesso da stranieri, il tutto in un paese che vede il tasso di criminalità che appare in leggera crescita:

I numeri dei reati ascrivibili ai migranti, soprattutto  contro donne, è lunghissima, Zerohedge ne elenca decine negli ultimi mesi. Noi non vogliamo annoiarvi e vi elenchiamo solo gli ultimi:

  • Barcellona 18 maggio  Un trafficante di droga dominicano viene arrestato per la violenza carnale su una ragazza di 13 anni;
  • Grenada, un marocchino 36enne pugnala e ferisce gravemente la ex moglie;
  • Valencia, 17 maggio un cittadino marocchino è arrestato per aver violentato una ragazza belga di 18 anni;
  • Valencia 16 maggio, un boliviano è arrestato per aver violentato la sua figlia di 14 anni;
  • Madrid 10 maggio un uomo della Guinea di 27 anni viene arrestato per aver violentato 3 donne in una discoteca;
  • Martorell 9 maggio un marocchino di 40 anni viene arrestato per aver tentato di violentare 3 donne ;
  • Madrid 6 maggio, un quarantenne marocchino accoltella ferendo gravemente la fidanzata anch’essa quarantenne.

Se notate ho elencato solo reati sessuali in poco più di 15 giorni, ma vi assicuro che cii sarebbe una lista lunga di reati conclusi da “Menas”, cioè bande di minori stranieri non accompagnati, e quindi di reati compiuti per motivi comuni quali traffico di droga, rapine etc, non meno numerosi.

questa è la situazione della Spagna socialista, quella che ci fa le prediche sull’accoglienza, quella dei vari sindaci progressisti che hanno creato delle vere e proprie enclaves senza legge. Questa è la strada su cui sono avviati tutti i paesi che cessano di applicare le leggi ed il controllo dei migranti.

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi