attualita' posted by

I MASS MEDIA SEMPRE MENO CREDIBILI. AVANZANO I SOCIAL

 

Quanto sono creduti i massmedia nei vari paesi, e , soprattutto, qual’è l’evoluzione temporale della loro credibilità. Insomma, fino a quando i famosi “Giornaloni” potranno pretendere di avere un peso nell’informazione e quindi nella vita politica.

Vi presentiamo una serie di informazioni che vi faranno capire come, sempre più, il loro tempo stia giungendo al termine. Prima di tutto vediamo come la credibilità dei media tradizionali sia in calo in quasi tutta Europa, come si può vedere in questa immagine

 

Se in Finlandia il 59% della popolazione crede ancora ai mass media tradizionali, la percentuale cade al 40% in Italia per scendere al 24% per la  Francia, con un impressionante calo di credibilità del 11% rispetto all’anno precedente. Se la credibilità è in calo  ovunque, a parte la Grecia, il Francia è impressionante, con un 11% in meno in un solo anno !

Questo trend è confermato da una recente ricerca della PEW che, prendendo come base gli USA, ci mostra l’evoluzione nell’utilizzo delle varie fonti di informazione  dal 2013 al 2019:

 

Anche in questo caso vediamo che l’utilizzo della stampa come fonte di informazionee sia calato negli usa dal 46% nel 2013 al 14% nel 2019, può che dimezzati in meno di sei anni. Al contraio, di fronte ad un’informazione online stabile, è esplosa quella via social, dal 18 al 42%. Attenzione che questo è in ambiente di informazione online stabile, per cui anche i media tradizionali con siti online non sono seguiti, preferendo , evidentemente, i blog.

 

In questo caso lo della PEW è sull’Europa e mostra come ben il 73% dei giovani cerchi le informazioni online, mentre 87% delle persone più anziane le acquisisce dalla TV. In ogni caso i giornali sono diventati perfettamente secondari, con solo il 12% che li legge.

In questa situazione, considerando la demografia, è facile notare che la perdita di peso della stampa tradizionale è ovvio, e che pian piano anche la televisione perderà peso, il tutto a favore di un’informazione diffusa sui social e con una base più diffusa e meno politicamente controllabile.

 

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi