attualita' posted by

Ho una Volkswagen euro 5… che devo fare per tutelarmi? Breve guida per i consumatori di Luigi Pecchioli e Fabio Lugano, con aggiunta penale di Giuseppe Palma.

ea 189 a

Riprogrammiamo le risposte dell’avvocato Luigi Pecchioli per i consumatori in possesso o  di una VW Tdi Euro 5 con motore EA 189 o che devono ancora riceverla. Si può trattare di un un modello con marchio VW (golf VI, Passat VII , Tiguan I serie) , di una Skoda (Octavia e Superb) Audi (A3 A4 A6 TT Q3 e Q5) e diversi modelli Seat (essenzialmente Leon)

Come aggiornamento possiamo dirvi che le singole contee americane stanno intentando pesanti azioni legali contro la casa di Wolfsburg. La prima è stata la contea di Harris (TX) dove sono state immatricolate 6000 Volkswagen, che ha fatto causa contro la casa tedesca per 100 milioni di dollari. Se le altre contee americane si muoveranno nello stesso modo il futuro della casa tedesca in Nord America diventa molto complesso. Pare che il primo accantonamento di 6.5 miliardi di euro a copertura delle perdite sia destinato solo alla copertura delle operazioni tecnologiche immediate necessarie per tamponare i danni, non a copertura delle richieste di rimborso danni. Inoltre la fabbrica di Salzgitter che produce i motori Tdi per la prima volta ha sospeso la produzione, una misura che mette a rischio 7000 posti di lavoro.

Purtroppo una certa cattiva abitudine verso le pressioni indebite è difficile da superare : secondo la rivista francese “Le canard enchainè” la casa tedesca avrebbe fatto pressioni sulla stampa francese affinchè ignorasse lo scandalo delle emissioni fuori norma , minacciando di tagliare il budget pubblicitario (pari a 1,465 miliardi di euro in totale)  verso quelle testate che ne avessero parlato.

une_canard_30092015-S

 

Anche il FAZ e Die  Welt hanno comunque dei forti dubbi circa la capacità di conservare potenza, consumi ed emissioni regolari tramite la sola riprogrammazione della centralina. In questo articolo del FAZ si mette in dubbio che una anche accurata riprogrammazione della centralina posso portare  il motore a rispettare i limiti delle emissioni senza penalizzazione dei consumi o delle prestazioni.  Die Welt, in un suo articolo che potete leggere qui , pone in luce come il miglior modo per risolvere il problema sarebbe trasformare i motori secondo la tecnologia “Bluetec”, che utilizza iniezioni di Urea per abbattere gli inquinanti, ma questo sistema viene a comportare un aumento di peso ed un nuovo serbatoio da rifornire. In teoria l’autovettura non dovrebbe muoversi senza urea, perchè in quel caso sarebbe inquinante. Al contrario molti si rivolgono ai programmatori di centraline per escludere dalla programmazione tutti i sistemi antinquinamento, comportamento illecito, ma , allo stato dei fatti, possibile.

Ora riproponiamo, aggiornate, le domande e risposto con l’avvocato Pecchioli

 

Ho comprato una macchina di uno dei modelli incriminati. Ho firlmato il contratto preliminare, ma l’auto non mi è ancora stata consegnata. Posso recedere dal contratto se le prestazioni non sono più garantite ?

Per recedere dal contratto deve esserci la prova dell’inadempimento che, in questo caso, è la consegna di un modello difforme come prestazioni. S può chiedere alla Casa, tramite il concessionario, che il modello consegnato sia controllato e certificato, e che siano state apposte a loro spese eventuali modifiche per renderlo uguale a quanto promesso nel contratto, il tutto naturalmente a loro spese.Solo nel caso di diniego a consegnare un’auto corrispondente agli standard richiesti posso risolvere il contratto chiedendo la restituzione di quanto versato ed il risarcimento del danno.

Ho comprato una macchina fra i modelli richiamati dalla casa madre. L’auto è stata richiamata e, dopo la riprogrammazione della centralina, non ha più le stesse prestazioni di accellerazione, velocità e consumi. Cosa posso fare ?

Se il modello ha un sensibile calo nelle prestazioni si configura un inadempimento parziale che può portare ad una richiesta di riduzione del prezzo o , se questo fosse stato ormai versato integralmente, al pagamento della differenza fra quanto pagato ed il maggior valore attuale del mezzo, da stimare. Ma quando una variazione delle prestazioni è rilevante ? Si tratta di una questione sicuramente tecnica. Legalmente quello che conta è che vi sia un significativo distacco fra quanto acquistato e quanto ricevuto, tale da potersi affermare una non conformità al promesso. Non tutte le differenze qualitative contano, se non rendono il bene viziato o sostanzialmente difforme.

(NdR Potenza e consumi medi sono indicati nel libretto di circolazione. Ricordiamo che il bollo auto si paga sula potenza dichiarata dalla casa..)

 

Devo vendere un’auto appartenente ai modelli prima nominati, ma non riesco più ad ottenere il prezzo di un mese fa perchè appartenente alla “Lista nera” . Ho diritto a qualche forma di rimborso.

Rientriamo nel caso precedente: se c’è un’oggettiva perdita di valore a causa di un vizio, posso denunciare questa perdita di valore entro due mesi dalla scoperta del vizio stesso. Dato che il vizio era stato occultato dolosamente non ci sono termini di decadenza se non la prescrizione decennale.

Per le procedure legali devo obbligatoriamente farmi assistere da un avvocato? Posso indicare i costi legali fra i danni che devono essermi rimborsati ?

Per quanto riguarda e procedure, la contestazione può essere fatta personalmente al venditore tramite raccomandata e, nel caso vi fossero contestazioni, con l’ausilio di un legale per attivare la procedura di mediazione o negoziazione assistita, obbligatoria sotto i 50 mila euro. In caso di riconoscimento del diritto le spese legali possono essere poste a carico della controparte, ma se la procedura si chiude con una negoziazione le spese possono essere compensate o sottoposte ad un diverso accordo.

Ho comprato una VW Euro6 e domani si scopre che anche quella categoria è stata sottoposta a maneggi. Chi è responsabile per la scorretta immatricolazione ? Il consumatore rischia delle sanzioni?

Se compro un’autovettura euro 6 e questa non ha le caratteristiche richieste si ricade nel caso di consegna di un bene con difformità. Può quindi essere chiesta la messa in regola, se possibile, ovvero la risoluzione con risarcimento del danno. Il difetto deve però essere provato dall’acquirente, come l’eventuale maggior danno.

Abbiamo quindi chiesto all’avvocato Giuseppe Palma quali reati configura la fornitura delle Leon Tdi con apparato ingannatore alla Polizia di Stato. Ecco la sua risposta:

Penalmente la VW rischia per dichiarazioni mandaci a frode all’altra parte e truffa. Inoltre neppure la riprogrammazione della centralina può sanare il reato, in quanto  questo si è già perfezionato. La correzione successiva può essere solo un’attenuante.

Grazie Avvocati

 

 

 

 

Comments are closed.

comments powered by Disqus
RSS Feed

Archivi

Ebuzzing - Top dei blog - Economia e finanza
Ebuzzing - Top dei blog