attualita' posted by

HERTZ E’ FALLITA, ED IL MERCATO MONDIALE DELL’USATO SARA’ SOFFOCATO

La prima vittima illustre della crisi Covid-19,è la Hertz, il noto autonoleggio nato nel 1918 con un po’ di Ford T e diventato un colosso mondiale. Ora è ufficialmente andata in bancarotta la casa madre, non seguita da tutte le filiali internazionali grazie ad un complesso schema di partecipazioni, ma vi assicuro che il fallimento anche solo della sede americana avrà un effetto devastante sul mercato della auto mondiale.

Hertz non poteva, da un certo punto di vista, andare diversamente: il debito complessivo a libro era di 18,8 miliardi di dollari. Il grosso era coperto da garanzie sulle auto prese a noleggio, per 14,4 miliardi.

L’azienda si faceva prestare i soldi per comprare le auto e le metteva in garanzia sul prestito stesso. Però, come ben sanno i commercianti del settore, si tratta di un valore destinato a calare, per cui l garanzia ormai non era più sufficiente. Questo, unito allo stop nel fatturato  per l’epidemia, ha fatto saltare la società.

Quali sono le conseguenze per il settore auto? La società stava già progettando di vendere auto per ripagare i debiti, per la precisione 41 mila del proprio parco macchine di oltre 500 mila, ma la strategia era stata poi fermata perchè la vendita di così tante auto in questo momento avrebbe avuto un effetto  depressivo sul mercato e non avrebbe permesso di raggiungere i risultati attesi.

Ora cambia tutto e questo piano di vendita verrà accelerato e senza limiti sui prezzi. Già le macchine venivano vendute ad un prezzo molto accessibile,come, volendo, potete vedere qui:

I prezzi sono già buoni, immaginate  ora se inizia una vendita forzata di 200 – 300 mila auto , cosa può fare al mercato dell’usato non solo negli USA, ma in tutto il mondo.

Quindi il mercato auto si trova ad affrontare:

  • nel mercato del nuovo è scomparso il cuscinetto dei noleggi auto e, con la domanda a zero, il mercato è congelato;
  • nel mercato dell’usato Hertz per prima, ma le  anche le altre dopo, inondano il mercato di auto usate che deprezzeranno anche quello già attualmente presente.

Ci si avvia ad almeno un anno pesantissimo per il settore auto, in tutte le sue combinazioni,nuovo, usato e perfino elettrico. Ormai si  tratta di una crisi diffusa, di non facile soluzione, che avrà ricadute importantissime sul sistema industriale


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!

PayPal