attualita' posted by

Hackerati i dati di 500 milioni utenti Facebook, compreso il numero di Zuckerberg

Google, Facebook e Airbnb diventano collaboratori fiscali

Le informazioni personali di oltre 533 milioni di utenti di Facebook sono state rese pubbliche in un forum di hacking di basso livello, secondo Business Insider. Gli utenti di Facebook di 106 paesi, tra cui oltre 32 milioni di utenti negli Stati Uniti, 11 milioni nel Regno Unito e 6 milioni in India, avevano i loro ID Facebook, nomi completi, numeri di telefono, località, date di nascita, biografie e, in alcuni casi, indirizzi email, trapelati online. Tra i dati rubati al sociel media il numero di cellulare privato di Mark Zuckerberg, il CEO.

Business Insider ha esaminato un campione dei dati trapelati e li ha  abbinando i numeri di telefono degli utenti Facebook noti agli ID elencati nel set di dati. Effettivamente si tratta di dati reali e privati.

Alon Gal, CTO della società di intelligence sul crimine informatico Hudson Rock, è stato uno dei primi a postare sulla fuga di notizie. Sabato mattina ha twittato:

Tutti i 533.000.000  sono stati distribuiti gratuitamente nel forum, a dimostrazione che si è trattato solo di una dimostrazione di capacità degli hacker e di debolezza dei sistemi di protezione.

“Un database di quelle dimensioni contenente le informazioni private come i numeri di telefono di molti utenti di Facebook porterebbe sicuramente a malintenzionati che approfittano dei dati per eseguire attacchi d’ingegneria sociale [o] tentativi di hacking”, ha detto Gal a Insider, aggiungendo che lui ha scoperto per la prima volta la fuga di notizie a gennaio su un forum di hacking di basso livello.

Questa non è la prima volta che Facebook ha a che fare con gli hacker che espongono le informazioni personali degli utenti. Negli anni milioni di informazioni personali di persone sono state prelevate dai server di Facebook.

Gal ha avvertito che non c’è molto che Facebook possa fare a questo punto perché le loro credenziali sono già online. Il disastro è fatto. Un motivo in più per lasciare FB


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!

PayPal