attualita' posted by

Gualtieri vende pelli di orso vivo, ma deve stare attento che lo verrà a cercare


Dipendente di Gualtieri cerca di convincere l’Orso a cedergli la sua pelle. Come finirà?

Ormai il nome MEF dovrebbe essere modificato in MEFE; Ministero Economia, Finanze ed Esoterismo. Questo perchè oggi, pubblicando dati estremamente parziali sull’andamento delle entrate fiscali ad agosto, si permette di inneggiare a rimbalzi tutti da vedere e da toccare, che solo una visione magica del futuro potrebbe giustificare.

Vediamo i dati ed i commenti (il comunicato originale qui):

I dati di gettito delle imposte versate in autoliquidazione, ancora provvisori ma riallineati per tener conto delle diverse tempistiche di versamento nei due anni considerati, mostrano infatti una crescita dell’Irpef del 3,3% e dell’Ires del 4,8%, mentre l’Irap mostra una variazione negativa del 49% legata alla misura del Decreto ‘Rilancio’ che ha cancellato il versamento del saldo 2019 e della prima rata dell’acconto 2020 per le imprese con fatturato non superiore a 250 milioni. Al netto della variazione dell’Irap, il gettito dell’autoliquidazione risulta quindi superiore al 2019 per circa un miliardo di euro

ed i dati:

Ora in Italia le persone normali, non i privilegiati del Ministero, sanno benissimo che fra Giugno ed Agosto si versa il saldo sulle dichiarazioni 2019 e l’acconto sulle dichiarazioni 2020, che viene calcolato sulla base delle dichiarazioni 2019, con percentuali diverse di versamento di acconto che dipendono dal fatto che si tratti di persone fisiche (40%) o di società (50%). Quindi i versamenti dei saldi e dei primi parziali acconti sono dovuti NON ad eventuali redditi realizzati nel 2020, a speranze di ripresa etc, ma sono legate , completamente, ai redditi 2019.

Però questi dati fanno dire ad un noto chitarrista, per sbaglio sul seggio del MEF, quanto segue:

“I dati sulle entrate tributarie si aggiungono ad altre evidenze che ci consentono di auspicare un forte rimbalzo del PIL nel terzo trimestre, dopo la caduta del secondo trimestre confermata dai dati odierni dell’Istat che apportano alla precedente stima una revisione molto contenuta”, commenta il Ministro dell’Economia e Finanze, Roberto Gualtieri. “I consumi interni delle famiglie italiane nei mesi di luglio e agosto si sono riavvicinati ai livelli pre-crisi, anche oltrepassandoli in alcune componenti ad agosto”.

Quindi sulla base degli acconti versati sui redditi 2019 il Garrulo Gualtieri vede una ripresa galoppante. Vorremmo fargli notare quanto segue:

a) non è detto che chi ha versato il primo acconto versi, in modo parziale o intero il secondo acconto. Se a novembre, ad esempio, ho avuto un calo del fatturato annuo del 30% e prevedo quindi redditi da lavoro autonomi inferiori del 50% non verserò il secondo acconto per il 2020. Il fatto che l’acconto sia stato versato ad agosto non assicura che verrà versato a Novembre.

Oggi ISTAT accerta un calo del PIL del 12,8% trimestre su trimestre nel secondo trimestre, mentre il calo annuo è del 17,1%. Come se non bastasse la Confcommercio ha certificato consumi inferiori per 116 miliardi di euro, pari a a 1900 euro in meno per ogni cittadino italiano, ben più di quanto accadde nel 2020.

Anche se il mese di agosto ha visto buoni ritorni IVA, soprattutto perchè gli italiani hanno salvato una parte del turismo nazionale ed alcune aziende non ha chiuso per far fronte ad ordini cumulati nel tre mesi di lockdown, parlare di “Poderoso rimbalzo” nel terzo trimestre è, per lo meno, azzardato.

I segnali sono che, al contrario, anche per il poderoso prosciugamento di risorse finanziarie subito da lavoratori autonomi e famiglie per far fronte al saldo-acconto verrà a segnare un ulteriore rallentamento economico nel III trimestre. Magari segneremo un +10% rispetto al periodo precedente, ma su base annua il calo sarà molto potente.

Con la mancata concessione della pace fiscale il Garrulo Gaultieri canta una vittoria temporanea, e teorica, vendendo la pelle dell’orso della ripresa, prima di averlo ammazzato. A partire da questo mese l’orso della crisi, ben vivo, inizierà a dare la caccia a Gualtieri.


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Seguici:

RSS Feed