attualita' posted by

GOVERNO COPRONIMO, NON MI HAI DATO NEANCHE I 600 EURO, MA MI HAI FATTO PAGARE L’ACCONTO IMU.

Quando Costantino V imperatore bizantino venne battezzato nel 718 defecò sul fonte battesimale, guadagnandosi il dispregiativo nome di !”Copronimo”, “Chiamato merda”, termine poi usato anche in età adulta dai suoi numerosi detrattori.

Oggi ho controllato il mio conto corrente sia per controllare se avevo ricevuto bonifico dei 600 euro, di cui avevo fatto domanda per la mia attività professionale interrotta per il COVID e per pagare l’IMU che scade proprio oggi. Dei 600 euro neanche l’ombra, ma  l’IMU ho dovuto pagarla.

Quindi la mia mente è tornata a Costantino V detto “Il Copronimo” ed ho pensato che questo soprannome è perfetto per il governo Conte BIS, perchè un governo che scatena la sua “Enorme potenza di fuoco, mai vista nella storia della repubblica” e poi obbliga anche chi non ha lavorato a versare l’acconto IMU merita proprio questo epiteto, il “Governo Copronimo”, perchè tali saranno stati i pensieri di numerosissimi sudditi italiani.

Del resto ci sono delle evidenti somiglianze: entrambe accelerarono la decadenza evidente dei loro domini, l’imperatore per la sua iconoclastia, errore storico, fatto per inchinarsi al nascente Islam, che non fece altro che dividere la Cristianità, il secondo con la sua fede e sottomissione europeista, che lo porta ad attendere mirabolanti contributi che non arriveranno mai, ma nel frattempo fa pagare le tasse a chi soldi non ne ha, o ne ha pochissimi. Il compenso il governo di “Giuseppi II il Copronimo” festeggia a villa Pamphili, esattamente come lo Luigi XVI a Versailles, o i nobili russi alla vigilia della rivoluzione.  Tutta gente dall’occhio lungo, che capì per tempo la propria fine.


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Seguici:

RSS Feed