attualita' posted by

Gli USA si preparano a un’infernale, torrida estate di BlackOut.

 

Decine di milioni di americani potrebbero essere catapultati in un’estate infernale poiché una mega siccità, ondate di caldo e una ridotta produzione di energia potrebbero innescare diffusi blackout elettrici dai Grandi Laghi alla costa occidentale, secondo Bloomberg, citando un nuovo rapporto del Nord America Electric Reliability Corporation (NERC), un organismo di regolamentazione che gestisce la stabilità della rete.

Il NERC ha avvertito che le forniture di energia negli Stati Uniti occidentali potrebbero essere messe a dura prova quest’estate poiché una siccità storica riduce la produzione di energia idroelettrica a causa del calo dei livelli delle dighe  in quella che dovrebbe essere un’estate insolitamente calda. Combinare lo scenario meteorologico infernale con lo smantellamento delle centrali a combustibili fossili, per il supposto impatto climatico, e l’incapacità  di generare nuova energia verde, come solare, eolico e batterie, in modo stabile, crea le condizioni ideali per grandi interruzioni di corrente nel momento in cui la domanda dovesse superare l’0fferta.

L’organismo di regolamentazione ha sottolineato che i problemi della catena di approvvigionamento stanno ritardando i principali progetti solari del sud-ovest, mentre alcune centrali a carbone hanno difficoltà a procurarsi forniture a causa dell’aumento delle esportazioni, senza contare la possibilità di attacchi informatici dall’esterno.

Per regione, la rete elettrica del Midwest sarà estremamente in difficoltà  per carenza di produzione. Negli Stati Uniti occidentali, la capacità di generazione di energia è diminuita del 2,3% dalla scorsa estate, anche se si prevede un aumento della domanda. Questo renderà necessaria una forte interconnessione fra le reti, ma non è detto che sia sufficiente. Una situazione di bassa velocità del vento potrebbe innescare blackout, secondo NERC.

Il NERC ha emesso un avviso simile l’anno scorso, affermando che le reti elettriche che servono il 40% della popolazione degli Stati Uniti erano a rischio di blackout. Per la verità lo scorso giugno c’è stato un solo notevole blackout durante un’ondata di caldo nel Pacifico nord-occidentale che ha lasciato 9.000 clienti senza elettricità. Ma con la ridotta capacità di generazione di elettricità che supera le nuove fonti di energia verde, i rischi di blackout stanno aumentando.

In Texas, l’Electric Reliability Council of Texas (ERCOT) ha già avvertito più volte dello stress della rete poiché le ondate di caldo di inizio estate hanno inviato le temperature in alcune parti dello stato in un territorio a tre cifre.

Gli operatori di rete della California hanno anche avvertito delle crescenti minacce di blackout, per le prossime tre estati, mentre lo stato passa a forme di energia più ecologiche. La siccità e il restringimento dei livelli dei giacimenti hanno ridotto la produzione di energia idroelettrica in aggiunta alle centrali elettriche a combustibili fossili dismesse. “Sappiamo che l’affidabilità sarà difficile in questo periodo di transizione”, ha affermato Alice Reynolds, presidente della California Public Utilities Commission, durante una conferenza stampa del 6 maggio.

Il rapporto del NERC apre gli occhi a coloro che vivono negli Stati Uniti occidentali Le famiglie americane rischiano presto di provare il brivido di vivere in paesi in via di sviluppo, come il Venezuela. Chissà se saranno contente.


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!

PayPal