attualita' posted by

Germania: le bollette del gas triplicheranno, parola di Responsabile della rete. Che faranno i cittadini?

Ormai i giornali tedeschi sono tutti un richiamo al risparmio mescolato all’annuncio di future disgrazie, una peggiore dell’altra. L’ultimo appello all’austerità arriva dal presidente dell’Agenzia federale delle reti, Klaus Müller che avverte come presto triplicheranno  i costi del gas per tutti i clienti. “Per coloro che ora stanno pagando le bollette del riscaldamento, le detrazioni stanno già raddoppiando – e le conseguenze della guerra in Ucraina non vengono ancora sentite”, ha affermato Müller ai giornali della rete editoriale Germania (RND). “Dal 2023, i clienti del gas dovranno prepararsi almeno al triplo  dei prezzi“.

Chi attualmente paga 1.500 euro all’anno per il gas dovrà fare i conti con 4.500 euro e oltre in futuro. “In alcuni casi, i prezzi in borsa sono aumentati di sette volte. Non tutto raggiunge i consumatori immediatamente e non per intero, ma a un certo punto deve essere pagato”, ha affermato Müller.

Il problema è che questa non è solo la sua previsione, ma coincide con quella dei maggiori portali di ricerca e consulenza energetica. “A causa dell’attuale sviluppo del mercato, è assolutamente realistico raddoppiare o addirittura triplicare la bolletta del gas rispetto all’anno precedente“, afferma Thorsten Storck, esperto di energia di Verivox.

I nuovi clienti stanno già provando questo. Un anno fa, una famiglia con un consumo di gas di 20.000 kilowattora pagava in media 1236 euro per il gas, ma attualmente sono 3199 euro, calcola Storck. “Prima o poi, questo livello di prezzo di mercato raggiungerà tutte le famiglie”, afferma, compresi i clienti esistenti.

I clienti esistenti beneficiano ancora del fatto che i servizi di pubblica utilità di solito fanno scorta di gas con 24-36 mesi di anticipo. “Quando i fornitori di energia acquistati prima della crisi saranno esauriti, dovranno acquistare agli attuali prezzi record in borsa”, afferma Steffen Suttner, amministratore delegato dell’energia presso Portal Check24. I conti annuali e quindi anche le detrazioni potrebbero quindi aumentare di un fattore da tre a cinque. Però tutte le scorte sono, prima o poi, destinate a esaurirsi. Quando queste finiranno i prezzi saranno quelli dei nuovi riempimenti, quindi incredibilmente cari, e non si potrà più scappare. Il governo tedesco non sembra intenzionato a intervenire, anche perché vuol far ridurre al massimo i consumi, e quale modo migliore che far pagare prezzi esorbitanti? Resta solo un problema: che accadrà a chi non potrà pagare il riscaldamento? Morirà di freddo? E le industrie, cosa faranno?

La pace sociale tedesca è in dubbio, e il governo sembra incapace di evitare il crollo. 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!
PayPal