attualita' posted by

Gas in Germania: 480 euro in più a famiglia per le nuove tasse e non è neanche abbastanza. La Norvegia dice Nein

 

Le polemiche iniziano a bollire in Germania , dove il governo ha deciso di imporre un ulteriore sovrapprezzo al gas naturale pagato dalle famiglie per compensare gli aiuti alle società, come Uniper e Gazprom Germania, che sono state sovvenzionate, ma a carico di tutti i cittadini. Se non fosse stata studiata come tariffa aggiuntiva ci sarebbero stati dei problemi di equità, secondo il governo Scholz, perché a pagare sarebbero stati solo gli acquirenti del gas russo. Cosa che, secondo me, sarebbe stata invece giustissima: chi sbaglia nel legarsi ad un unico fornitore, paga.

Comunque il supplemento di 2,419 centesimi a Kw/h di gas fornito, a cui si applica l’IVA, verrà a comportare una spesa aggiuntiva per famiglia di 480 euro al mese. Non poco per una famiglia media, anche perché il sovrapprezzo inizierà ad essere applicato ad ottobre e sarà in uso per tutto l’inverno con un esborso di molte migliaia di euro in più per famiglia. L’aumento di applica a tutti, sia a chi usa il gas russo , sia a chi usa quello del Mare del Nord o olandese, ma rischia di non essere sufficiente e ieri alla ARD si è parlato anche di priorità nel caso di taglio delle forniture di gas per insufficienza: infatti chi ha diritto al gas e chi no? Lo diamo alle famiglie o alle attività produttive? Chiudiamo il settore chimico o lasciamo un quartiere a 15 gradi ? Intanto la Norvegia ha comunicato che NON fornirà ulteriore gas alla  Germania, perché la propria produzione è al limite e non c’è tempo per altri investimenti. Un’ulteriore cattiva notizia per Scholz, che la appresa proprio durante una visita di stato a Oslo. 

nel frattempo c’è anche paura per le forniture elettriche, con i prezzi a termine che si sono decuplicati, il tutto soprattutto per i ritardi del governo semaforo nell’autorizzare l’apertura delle centrali a carbone o la conversione a carbone e petrolio di quelle esistenti. un governo pauperista preferisce lasciare i cittadini a piedi che prendere decisioni contrarie alla propria ideologia.

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!
PayPal