attualita' posted by

Gas Contro Rubli. Si chiarisce il quadro e vediamo le conseguenze per l’Euro

 

Finalmente un po’ di chiarezza sullo schema “Rubli conto gas” che la Russia vuole proporre ai paesi Occidentali  “Ostili”. Lo scherma non è altro che il pagamnto a Gazprom in Euro con successiva conversione immediata in Rubli al cambio stabilito nel giorno dalla Banca Centrale Russa. Uno schema che quindi è “Business as usual” dato che Gazprom già prima cambiava Euro in Rubli, ma che diviene più stringente per la definizione del cambio da parte russa.

Evidentemente Putin vuole una serie di garanzie che queste riserve ulteriori non ricadano sotto qualche forma di sanzione, e probabilmente questo era il significato di giro di telefonate con i leader europei. Divertente il fatto che Scholz abbia chiesto “Informazioni scritte per capire meglio”. Per cui vedremo Mosca mandare un disegnino semplificato a prova di politico.

Date le sanzioni economiche in coso gli Euro che la Russia ottiene dal pagamento del gas non potrebbero essere riutilizzati per l’acquisto dei beni nell’Eurozona. Un errore clamoroso fatto quando sono state valutate queste sanzioni ampie ed assolute. Ora pretendere che Mosca tenga i propri soldi, legittimamente acquisiti con i contratti per il gas, fermi ed intoccati per far piacere agli europei sembra, francamente, una pretesa insostenibile. Se non vogliamo commerciare con Mosca la soluzione è semplice: non comprare né gas né petrolio né carbone. Non si può? Allora bisogna esercitare un po’ di Realpolitik, di realismo politico, dopo aver cacciato da ogni posizione tutti quelli che hanno compiuto questi errori. E sono veramente tanti.

Quello che accadrà lo dicono le bilance commerciali  e delle partite correnti russe e dell’area euro

I dati russi, prima di Bilancia Commerciale poi delle “Partite correnti”, cioè delle movimentazioni finanziarie correlate anche a investimenti e disinvestimenti, sono le seguenti

Partite Correnti

Questa è la situazione Euroarea . Bilancia Commerciale

e partite correnti

Appare ovvio che, almeno nel breve periodo, l’Euro si svaluterà nei confronti del Rublo. Più metteremo sanzioni, meno esporteremo n Russia, più questo movimento sarà visibile. Poi nel  medio, se veramente si taglieranno i cordoni energetici, le cose potranno anche cambiare, ma non c’è nessuna forza politica che possa nascondere le basilari dinamiche economiche. La guerra svaluta l’Euro, che è il vero vaso di coccio in questa situazione. Altro che “Protezione dall’Euro”.

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Sostieni ScenariEconomici.it

Fra Mass Media ormai completamente uniformati ai bollettini di informazione del Potere, Scenari Economici rimane una voce che presenta opinioni libere ed indipendenti. Aiutaci a crescere ed a farci conoscere, sia condividendo i nostri contenuti, sia, se vuoi, con una donazione. Grazie!

PayPal